Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lasciare la propria città, per studio o per lavoro non è mai facile; per un palermitano, così legato alle proprie tradizioni ed agli affetti familiari, andare via da Palermo è uno strappo doloroso che il tempo non lenisce mai. Ed è per questo che per i nostri emigrati il sentimento d’amore che li lega alla squadra rosanero è viscerale e profondo. Una passione che non conosce barriere, distanze e categorie e che va ben oltre il semplice concetto di calcio giocato: è quel senso di appartenenza, di orgoglio e di fierezza che ogni palermitano porta per sempre nel cuore, ovunque nel mondo.

Un amore incondizionato che spinge i tifosi a macinare chilometri su chilometri per stare vicini alla squadra del cuore, ne sa qualcosa Antonella La Mendola, admin della pagina facebook “Siamo Solo Palermitani”, che pur di andare a trovare i suoi beniamini in trasferta a Carpi non ha esitato mettersi al volante della sua auto  ed a percorrere da sola in autostrada, fra andate e ritorno,  ben 360 km:

Vivo in Toscana da 21 anni e amo questi colori da sempre – ha raccontato Antonella – Una passione inspiegabile che mi spinge a seguire quasi tutte le trasferte del Palermo in giro per l’Italia, ma non solo, spesso vengo anche a Palermo. Abito ad Incisa Valdarno, in provincia di Firenze, oggi ho preso un giorno di ferie ed allo otto di stamattina mi sono messa in viaggio per raggiungere Carpi, per venire a trovare i giocatori in albergo. Sinceramente non mi aspettavo un’accoglienza così gentile e calorosa da parte di tutti loro. PominiHaas con il suo gran bel sorriso solare, Puscas, i nostri ragazzi palermitani Fiordilino ed Accardi, il capitano Ilija Nestorovski, sono stati tutti molto cortesi e disponibili. Io  mi sentivo nel paese dei balocchi e per l’emozione mi tremavano le ginocchia.  Mi ha colpito il clima sereno e festoso che si respirava, Mister Stellone trasmette tanta serenità e il Direttore Sportivo Rino Foschi, con la sua umanità e la sua cortesia, è stato per me una autentica sorpresa. Ho fatto tanti chilometri, ma ne valeva la pena, perché il Palermo si ama sempre, da lontano e da vicino.  Oggi per me è stata  una giornata veramente piena di emozioni, un Palermo così unito non me lo ricordavo da tempo, i ragazzi mi hanno detto che ce la metteranno tutta, ma la cosa più importante che ho visto con i miei occhi è che questo è un gruppo molto unito, ciò mi fan ben sperare per un futuro positivo del  nostro campionato”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il bilancio con il fischietto di Bologna è di 6 vittorie, un pareggio e una...
A cinque giornate dalla fine, la classifica non può essere considerata definitiva, ma sembra ben...
Il tecnico in sala stampa nel post gara del Marulla dopo il pareggio contro il...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero