Resta in contatto

Approfondimenti

Passione lontana, Palermo oh cara!

Lasciare la propria città, per studio o per lavoro non è mai facile; per un palermitano, così legato alle proprie tradizioni ed agli affetti familiari, andare via da Palermo è uno strappo doloroso che il tempo non lenisce mai. Ed è per questo che per i nostri emigrati il sentimento d’amore che li lega alla squadra rosanero è viscerale e profondo. Una passione che non conosce barriere, distanze e categorie e che va ben oltre il semplice concetto di calcio giocato: è quel senso di appartenenza, di orgoglio e di fierezza che ogni palermitano porta per sempre nel cuore, ovunque nel mondo.

Un amore incondizionato che spinge i tifosi a macinare chilometri su chilometri per stare vicini alla squadra del cuore, ne sa qualcosa Antonella La Mendola, admin della pagina facebook “Siamo Solo Palermitani”, che pur di andare a trovare i suoi beniamini in trasferta a Carpi non ha esitato mettersi al volante della sua auto  ed a percorrere da sola in autostrada, fra andate e ritorno,  ben 360 km:

Vivo in Toscana da 21 anni e amo questi colori da sempre – ha raccontato Antonella – Una passione inspiegabile che mi spinge a seguire quasi tutte le trasferte del Palermo in giro per l’Italia, ma non solo, spesso vengo anche a Palermo. Abito ad Incisa Valdarno, in provincia di Firenze, oggi ho preso un giorno di ferie ed allo otto di stamattina mi sono messa in viaggio per raggiungere Carpi, per venire a trovare i giocatori in albergo. Sinceramente non mi aspettavo un’accoglienza così gentile e calorosa da parte di tutti loro. PominiHaas con il suo gran bel sorriso solare, Puscas, i nostri ragazzi palermitani Fiordilino ed Accardi, il capitano Ilija Nestorovski, sono stati tutti molto cortesi e disponibili. Io  mi sentivo nel paese dei balocchi e per l’emozione mi tremavano le ginocchia.  Mi ha colpito il clima sereno e festoso che si respirava, Mister Stellone trasmette tanta serenità e il Direttore Sportivo Rino Foschi, con la sua umanità e la sua cortesia, è stato per me una autentica sorpresa. Ho fatto tanti chilometri, ma ne valeva la pena, perché il Palermo si ama sempre, da lontano e da vicino.  Oggi per me è stata  una giornata veramente piena di emozioni, un Palermo così unito non me lo ricordavo da tempo, i ragazzi mi hanno detto che ce la metteranno tutta, ma la cosa più importante che ho visto con i miei occhi è che questo è un gruppo molto unito, ciò mi fan ben sperare per un futuro positivo del  nostro campionato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x