Resta in contatto

News

Il Palermo ai palermitani, parla Galeoto: “Invece si punta sempre sugli stranieri…”

L’intervista all’ex calciatore rosanero, uno dei “picciotti” del 1996: “Per un palermitano è il massimo giocare con la propria maglia”

“I palermitani in panchina? Non mi piace, fa proprio del male. A Palermo abbiamo tanti ragazzi bravi che possono giocare non solo in Primavera, ma possono davvero dire la loro in prima squadra”. Sono parole di Ciccio Galeoto, grande ex rosanero, membro del “Palermo dei picciotti” del 1996.

Intervistato dal Giornale di Sicilia, Galeoto parla dei concittadini che oggi indossano la maglia rosanero: “Invece si punta sempre ad acquistare giocatori stranieri e per me è sbagliato, perché spesso i migliori elementi passano proprio da dentro casa. In più per un palermitano è il massimo giocare con la propria maglia, non hanno idea di cosa possa dare per quei colori”.

Fin qui, però, Accardi e Lo Faso non hanno visto il campo e Fiordilino è stato impiegato con il contagocce. Meritano un po’ di spazio in più? “Sì, ma non solamente per i palermitani. Uno su tutti, Pirrello, un giocatore che merita di scendere in campo – dice Galeoto -, è un difensore veramente forte e gli si deve dare la possibilità di giocare più spesso”. Galeoto scarta l’ipotesi di cessione a gennaio: “Assolutamente no, sarebbe un grosso errore. Parliamo di dare il Palermo ai palermitani e poi non gli si dà spazio. Secondo me devono avere la possibilità di giocare, infatti quando lo hanno fatto si sono sempre messi in mostra”.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News