Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Palermo, Corini: “Parma costruito per vincere, ma noi vogliamo scalare la classifica”

L'allenatore alla vigilia della partita al Tardini ha parlato degli avversari e della voglia che ha la sua squadra di risalire la china

“Il Parma è una squadra costruita per fare un campionato di livello. Lo si è visto anche in Coppa Italia contro la Fiorentina: sono rimasti fuori giocatori impegnati contro lo Spezia in campionato e gli emiliani sono riusciti a portarsi sul 2-0 uscendo solo ai rigori. E’ una squadra in fiducia e lo sta dimostrando”. Lo ha detto l’allenatore del Palermo Eugenio Corini a proposito della partita di campionato che vedrà i rosanero impegnati domani pomeriggio in trasferta alle 16,15 al Tardini contro il Parma.

Il Palermo sta recuperando i tanti infortunati che ha avuto nell’ultimo periodo, ma resta al centro delle critiche e delle contestazioni. “C’è la volontà di scalare la classifica – ha detto Corini – Prima lavoravamo per mantenerla adesso dobbiamo scalarla per tornare in quelle posizioni che avevamo all’inizio dell’anno. Ormai quello che è stato è stato, dobbiamo essere attivi rispetto a quello che è successo, con la volontà di capire bene e delineare il percorso che dobbiamo fare e dobbiamo farlo pensando a una gara alla volta. Sicuramente oggi la classifica dice che siamo ottavi e dobbiamo far sì che questo ottavo posto diventi qualcosa di meglio attraverso una grande prestazione e un risultato importante che vogliamo fare a cominciare da Parma”.

In settimana a Palermo è arrivato il consulente del City Football Group Riccardo Bigon. “Viene spesso a Palermo – ha detto Corini – c’è sempre una condivisione con la proprietà su quello che succede. La sua presenza è una routine classica normale: ci si confronta e ci si scambia informazioni su idee, opinioni, su come sta la squadra e su come la voglio orientare e su come lavorare nelle settimane successive ai nostri incontri”.

A proposito del momento personale che Corini, al centro delle contestazioni, sta vivendo, il tecnico ha sottolineato che si rende conto della situazione “rappresento e svolgo un ruolo che è altamente criticato sempre – le sue parole – Mi rendo conto che in questo momento lo è molto di più, ma penso sempre che attraverso il lavoro si possano cambiare le cose e sento l’energia per quello che è l’obiettivo che mi ha dato la società. A volte tenere duro è un aspetto fondamentale e di conseguenza la lucidità, la volontà, la voglia di di andare avanti c’è perché la sento. Non potrei mai perdonarmi il fatto di non averci provato fino in fondo”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'allenatore rosanero nel post partita del Rigamonti dopo la seconda battuta d'arresto di fila, questa...
I giudizi sulla prestazione dei rosanero sconfitti al Rigamonti per 4-2. Voto speciale per Soleri...
Con il fischietto siciliano una vittoria in Coppa Italia e un pareggio in campionato...

Dal Network

Gennaro Borrelli è intervenuto in conferenza stampa nel post partita di Brescia-Palermo, incontro terminato con...
Rolando Maran è intervenuto in conferenza stampa nel post partita di Brescia-Palermo, incontro terminato con...
Succede tutto nel primo tempo tra Brescia e Palermo: in superiorità numerica i biancoblu completano...
Calcio Rosanero