Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Palermo, le pagelle: Salvi e Puscas trascinano i rosa

Brignoli – 6,5: Primo tempo da spettatore. Nel secondo si traveste da libero per anticipare gli avversario e lo fa con precisione di testa e di piede fuori dall’area di rigore.
Bellusci – 6: A volte eccede per smisurata grinta e rischia qualcosa di troppo. Dal 24’ st Falletti – 6,5: mette il pallone sulla testa di Salvi per il gol del vantaggio rosanero.
Struna – 5,5: Perde palla in uscita sulla sua trequarti e regala la prima occasione della partita al Cosenza. Poi riacquista lucidità fino al quarto d’ora del secondo tempo, quando salta in dribbling un avversario in posizione centrale della sua area di rigore correndo un rischio esagerato. Perde le misure in occasione del gol del pari del Cosenza.
Rajkovic – 6: Si limita all’ordinaria amministrazione. In avvio di secondo tempo si unisce anche lui ai giocatori che ci provano con il tiro da fuori, pure lui però senza fortuna. Perde anche lui distanze sul gol del pareggio del Cosenza.
Salvi – 6,5: Spinge poco, ma raramente è impensierito dagli avversari. Risente del campo pesante. Nel secondo tempo prova una rovesciata, ma non trova la palla. La centra in pieno, invece, al 32’ quando di testa porta in vantaggio il Palermo.
Murawski – 6: Ferma un contropiede pericoloso del Cosenza ricorrendo al fallo tattico a centrocampo. L’ammonizione che subisce, però, non sembra limitarne l’azione. Tanta quantità. Dal 37’ st Haas: S.V.
Jajalo – 6,5: In avvio di partita è il più propositivo. Porta palla, salta spesso l’uomo e prova la conclusione da fuori più volte. Cuore e cervello della squadra.
Aleesami 6,5: Come per Salvi, visto che il Palermo raramente cerca di sviluppare il gioco sulle fasce, viene impegnato poco in sovrapposizioni e cross dal fondo. Cerca di accompagnare l’azione, ma raramente riesce ad essere protagonista. Sul finire però ribalta la sua prova fornendo a Nestorovski la palla giusta che porta al 2-1 di Puscas.
Trajkovski 6: Il terreno pesante non lo aiuta, ma quando riesce a partire in dribbling dispensa tunnel, ma non sempre palloni preziosi per i compagni.
Moreo 6: Ci prova con un colpo di testa che termina di poco fuori verso il quarto d’ora. Con il passare dei minuti inizia a cercare l’iniziativa personale, ma a volte si intestardisce. Dal 31’ st Puscas – 7: Forse ruba il gol vittoria a Nestorovski, ma meglio essere certi di portare in vantaggio che fare un favore al compagno. Decisivo per la seconda volta da subentrato dopo Lecce.
Nestorovski 6,5: In avvio di partita si vede poco. Poi prova a lottare, ma non riesce ad arrivare alla conclusione. In avvio di secondo tempo indossa i panni del rifinitore per Moreo. Con il passare del tempo ci prova da fuori area, ma senza fortuna. Alla fine supera in pallonetto il portiere avversario per quello che potrebbe essere il gol del vantaggio rosanero, ma Puscas gli soffoca la gioia del gol.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.