Resta in contatto

News

Stellone: “Contro il Pescara vogliamo vincere”

Le ritrovate ambizioni del Palermo, la mentalità vincente e quella voglia di lottare fino all’ultimo istante della gara, non hanno lasciato indifferenti i tifosi, in molti domani torneranno al Barbera. Del resto Roberto Stellone, protagonista della consueta conferenza stampa della vigilia, non si nasconde e contro il Pescara lancia la sfida:

Domani vogliamo vincere – ha affermato – veniamo da un periodo molto positivo e vogliamo continuare, non ci dobbiamo assolutamente accontentare. La partita è prestigiosa perchè giochiamo con una squadra che è prima in classifica e fino ad oggi non ha mai perso fuori casa. Dobbiamo avere equilibrio ed affrontare il Pescara con la voglia di vincere e la giusta rabbia agonistica, sempre pensando però che l’avversario va rispettato, perché non sta lì per caso. Questi tre punti possono essere importanti per il morale, per l’entusiasmo e anche per la classifica, considerato che le squadre dietro di noi stanno steccando un pò. Un successo non significa aver vinto il campionato, ma sicuramente ci darebbe un bel vantaggio dalla seconda e dalla terza, con una partita in meno e darci più serenità per le gare successive sapendo che non possiamo vincerle tutte.”

Contro il Pescara scenderà in campo la formazione che, a detta di Stellone, potrà dare di più:

“Le scelte di domani – assicura il tecnico – sono  state dettate solo ed esclusivamente pensando a questa partita. Il turn over lo rifaremo a Natale quando ci sarà il turno infrasettimanle, perchè non si può giocare ogni tre/quattro giorni, possono farlo solo quattro o cinque giocatori, il resto è giusto ruotarlo. Gli undici che per questa gara scenderanno in campo sono quelli che, secondo me, possono fare le cose migliori rispetto agli altri. Non è una bocciatura per chi non dovesse giocare, anche perché le gare non finiscono fino a  quando l’arbitro non fischia, dobbiamo dunque stare sempre sul pezzo e pensare solo a questa partita.”

Contro il Pescara è probabile che il Barbera sia meno vuoto del solito, in settimana, infatti, si è molto discusso fra i tifosi che vogliono tornare:

“L’ho detto dal primo giorno che sono arrivato – ha ricordato Stellone – sarà compito nostro riportare la gente al Barbera. Nelle ultime gare dello scorso anno avevo visto una grande presenza di pubblico. Non posso permettermi di giudicare chi non viene allo stadio, chi viene a criticare, chi c’è l’ha con il Presidente, chi con il sistema, non posso nè giudicare, nè invitare. Dico solo una cosa: che la squadra sta dando il massimo e sta facendo bene per un obiettivo fondamentale, se viene più gente allo stadio questo obiettivo sarà più facile da raggiungere. La spinta che dà una tifoseria del genere può dare una grossa mano a determinare il risultato finale di una gara e di conseguenza il risultato finale di un campionato.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News