Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie B: il Brescia fa fuori Grosso e Verona, infinito Cittadella

Due partite da ricordare quelle domenicali della dodicesima: poker degli aquilotti sugli scaligeri (4-2), la squadra di Venturato rimonta il Venezia (3-2)

Il Brescia travolge la corazzata Verona chiudendo in pratica la parentesi di Fabio Grosso sulla panchina scaligera. Apre Donnarumma, Tonali (fresco di convocazione azzurra) trova il raddoppio con una punizione che si infila nell’angolino da oltre venti metri. Il Verona reagisce e accorcia con Caracciolo, ma ancora Donnarumma ristabilisce le distanze prima del poker di Torregrossa. A poco serve il gol del 4-2 di Pazzini.

Prestazione di rilievo ma inutile da parte del Venezia in casa del Cittadella. In vantaggio su rigore con Bentivoglio, i lagunari si fanno riprendere da Finotto (gran girata su cross di Settembrini) e poi tornano avanti su autorete. Senza fare i conti con la grande serata di Finotto, che prima pareggia  einfime sigla la rete del sorpasso.

RISULTATI E MARCATORI:

Brescia-Verona 4-2 38′ e 56′ Donnarumma (B), 43′ Tonali (B), 51′ Caracciolo (V), 69′ Torregrossa (B), Pazzini (V)

Cittadella-Venezia 3-2 11′ Bentivoglio su rig. (V), 16′ , 73′ e 83′ Finotto (C), 17′ aut. Drudi (V)

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A cinque giornate dalla fine, la classifica non può essere considerata definitiva, ma sembra ben...
Numeri diametralmente opposti per i rosanero, che segnano tanto ma subiscono moltissimo...
Il programma del turno, i rosanero impegnati a Cosenza sabato pomeriggio. La giornata sarà chiusa...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero