Resta in contatto

News

Palermo, Murawski: “A Verona per fare bene”

Il polacco al portale ufficiale: ‘Abbiamo carattere e personalità, il ritorno della gente allo stadio dipenderà soltanto dalle nostre prestazioni. Il gol al Pescara una iniezione di fiducia’

È stata una vittoria molto importantedichiara Radoslaw Murawski a palermocalcio.it, il sito ufficiale del Palermo, dopo la vittoria sul Pescara – se si considera anche il valore dell’avversario che affrontavamo. Non a caso è stata una partita dura, nella quale ha avuto un peso specifico il gol che abbiamo realizzato nel primo tempo. Siamo stati bravi a sbloccare il risultato nei primi quarantacinque minuti, mettendoci nelle condizioni di poter gestire al meglio l’incontro. Abbiamo dato tutto e lo spirito di sacrificio messo in campo da ognuno di noi, ci ha permesso di portare a casa l’intera posta in palio”.

Palermo abile a gestire una situazione di vantaggio e a sferrare il colpo decisivo nella parte finale della gara, con una conclusione chirurgica del centrocampista polacco: “Prima di tutto sono felice di aver aiutato la squadra a ottenere i tre punti e di aver regalato una gioia grande ai tifosi. È chiaro poi che aver ritrovato la via della rete è stato per me molto emozionante – afferma Murawski e rappresenta una grande iniezione di fiducia. Dedico questo gol alla mia famiglia, ai tifosi che sento sempre al mio fianco e alla mia Nazione, la Polonia, che lo scorso undici novembre ha festeggiato il centenario del raggiungimento della sua indipendenza”.

La gioia personale si mischia dunque alla soddisfazione per il rendimento della squadra: “Il nostro è un gruppo che ha dimostrato carattere e personalità, – prosegue il centrocampista rosanero – che merita di aver raggiunto questo risultato. Questo non è però un punto di arrivo ma di partenza e sappiamo di dover rimanere attenti e concentrati. Il campionato ancora è lungo e dovremo continuare a dimostrare partita dopo partita, tutto il nostro valore. Sicuramente in questo momento siamo sulla strada giusta per provare a raggiungere il nostro obiettivo”.

Niente cali di tensione e concentrazione sempre al massimo, due concetti espressi da Murawski e sostenuti anche dall’allenatore rosanero Roberto Stellone dopo la partita contro il Pescara: “Lui ha le sue idee di calcio che prova sempre a trasmetterci in ogni allenamento e nel corso di ogni singola partita. Prepariamo in maniera dettagliata ogni gara e i risultati ottenuti nelle ultime settimane sono il frutto del duro lavoro giornaliero di questo gruppo”.

Radoslaw Murawski

Analizzato lo stato di forma della squadra, Murawski si sofferma poi sul ruolo giocato dal pubblico, il “dodicesimo uomo in campo”: “Il loro sostegno per noi è fondamentale. Nelle fasi delicate della partita contro il Pescara, il loro calore ci ha garantito delle energie ulteriori per portare il risultato in porto. Sentiamo di poter contare su di loro e toccherà a noi portare sempre più gente allo stadio attraverso le nostre prestazioni”.

L’attenzione del numero 35 rosanero si sposta poi sulla sfida di venerdì sera in casa dell’Hellas Verona: “Non vedo l’ora che si ritorni a giocare. Stiamo vivendo un ottimo momento e dobbiamo assolutamente dare seguito a quanto fatto in queste ultime settimane. Affronteremo una squadra attrezzata e di livello, ma sappiamo di avere tutte le carte in regola per potere fare bene”.

In chiusura Murawski esprime tre desideri per il futuro: “La salute per me e l’intera squadra, lo stadio pieno e naturalmente la promozione in serie A”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News