Resta in contatto

News

Il Palermo esce sano e salvo dal novembre di fuoco

Gli uomini di Stellone imbattuti nei tre scontri diretti contro Pescara, Verona e Benevento. Adesso il tour de force che chiude il 2018.

 

Il Palermo saluta novembre con il primo posto in classifica e l’invidiabile ruolino di marcia di otto risultati utili consecutivi: da quando Roberto Stellone ha raccolto il testimone lasciato da Bruno Tedino, cinque vittorie e tre pareggi per un bottino di 18 punti in 8 gare (media di 2,25 punti a partita).

Un novembre tutt’altro che agevole per i rosanero, chiamati ad affrontare in trenta giorni tre dirette concorrenti alla promozione in Serie A.

Dopo la vittoria in casa contro il Cosenza ad inizio mese, infatti, per il Palermo tre match in serie dall’alto coefficiente di difficoltà.

 

Prima il Pescara, alla dodicesima giornata, schiacciato al “Renzo Barbera” da una prestazione maiuscola dei rosanero: 3-0 rotondo con i gol di Puscas, Murawski e Moreo.

Dopo la sosta per le nazionali, ecco la trasferta contro l’Hellas Verona, altro scontro diretto tra “big” della cadetteria, con i gialloblù in crisi di risultati e al centro della contestazione dei tifosi veronesi che chiedono a gran voce l’esonero di Fabio Grosso. Al “Bentogodi” un pareggio per 1-1 che accontenta tutti.

Ieri sera al “Barbera” l’ultimo head to head d’alta classifica: a Palermo arriva un Benevento malconcio per una lunga serie di risultati negativi, ma rinvigorito dalla bella vittoria interna contro il Perugia nel turno precedente. Bucchi prepara la partita con l’obiettivo del “prima non prenderle”, non trascurando gli ampi spazi che il Palermo di Stellone offre in ripartenza. Partita ruvida, nervi tesi (alla fine saranno cinque gli ammoniti) e reti inviolate. Emozioni forti nel finale: il Palermo all’arrembaggio – con l’ingresso di Falletti, quattro attaccanti rosa in campo – sfiora il gol della vittoria con Trajkovski a dieci minuti dal triplice fischio. Alla fine è uno 0-0 che offre qualche rimpianto, ma lascia soddisfatto Roberto Stellone, ancora imbattuto ed in testa alla classifica.

 

Comincia il mese di dicembre e sarà tour de force.

Si parte con la trasferta a Padova, sabato 8 alle 12.30; poi in casa contro il Livorno, sabato 15 alle 15, e a La Spezia, domenica 23 alle 17.30.

Turno infrasettimanale contro l’Ascoli al “Barbera”, giovedì 27 alle 21.

Il 2018 si chiude con Cittadella-Palermo, il 30 dicembre alle 15.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News