Resta in contatto

Approfondimenti

La nuova proprietà dovrà soddisfare i requisiti di onorabalità e sostenibilità finanziaria della Figc

I tifosi attendono impazienti di conoscere il nome della società alla quale Zamparini ha ceduto la totalità delle quote del Palermo, ma l’iter dell’acquisizione sarà completo solo dopo aver soddisfatto le richieste della Figc

“Mai più altri casi Parma. Così titolava un noto portale sportivo nel marzo del 2015, all’indomani del consiglio della Figc che avava appena approvato all’unanimità le nuove norme per l’acquisizione di almeno il 10% di club professionistico. Norme che oggi riguardano da vicino il Palermo perché la nuova proprietà, una volta che si sarà rivelatà (forse entro qualche ora), dovrà far fronte alle richieste della Figc per completare l’iter dell’acquisizione. Inutile dire che, considerato il mistero che aleggia attorno all’acquirente a cui Zamparini ha ceduto il club, gli occhi delle istituzioni calcistiche sono puntati sulla società di viale del Fante.

Dicevamo delle norme. Eccole: qualsiasi soggetto che voglia acquisire almeno il 10% di un club professionistico deve soddisfare requisiti di onorabilità e di solidità finanziaria. Per quanto riguarda l’onorabilità si parla di reati puniti con pena edittale massima superiore ai 5 anni, per i reati di cui alla legge 401/1989 e alla legge 376/2000, per quelli di truffa e appropriazione indebita e opportuna verifica antimafia. Relativamente alla solidità economica, ci deve essere la garanzia di una banca di primaria importanza, nazionale o estera, che attesti la solvibilità e la liceità della provenienza delle risorse finanziare.

Di recente il Consiglio Federale ha discusso regole ancora più stringenti per l’iscrizione ai campionati. Le principali novità (a partire dalla prossima stagione) riguarderanno l’anticipo temporale dei termini di presentazione e valutazione degli adempimenti previsti e l’esclusione dal campionato di quelle società recidive nel mancato pagamento degli emolumenti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Approfondimenti