Resta in contatto

News

Zamparini, fine di un’era. Martedì la nuova proprietà è attesa a Palermo

L’imprenditore friulano ai saluti dopo sedici anni. Atteso nella giornata di lunedì l’annuncio della società londinese. 

 

Questa volta sembra che la parola fine sia arrivata davvero.

Termina dopo sedici anni l’era Zamparini a Palermo: dal 21 luglio 2002, quando l’imprenditore friulano rilevò il club rosanero da Franco Sensi, al 30 novembre 2018.

Nella serata di venerdì Maurizio Zamparini ha sottoscritto il passaggio di proprietà del 100% delle quote del Palermo calcio, adesso totalmente in possesso di una società londinese quotata in Borsa ma ancora sconosciuta.

 

10 euro il prezzo della cessione, chiaramente simbolico: gli inglesi in realtà sborseranno una cifra ben più alta, comprensiva degli oneri di gestione per la stagione in corso e soprattutto degli ingenti debiti del club di viale del fante. 45 milioni in totale, 22,8 mln soltanto per il credito verso Alyssa, la società lussemburghese (riconducibile a Zamparini) che nel 2016 ha acquistato per 40 milioni la Mepal (Merchandising Palermo), che detiene il marchio rosanero. La nuova proprietà si è impegnata ad estinguere il debito generato dalla compravendita del marchio entro il 30 giugno 2019, rispettando dunque i limiti di tempo entro i quali sarebbe arrivata la fidejussione garantita da Gasda, la holding della famiglia Zamparini.

 

Ancora poche ore per conoscere l’identità della società con sede a Londra: una volta siglato il passaggio di proprietà a mercati chiusi, le società quotate alla Borsa inglese hanno l’obbligo di annunciare l’operazione conclusa agli azionisti nel giorno di riapertura della Borsa, ovvero lunedì.

Nella giornata di martedì la nuova proprietà potrebbe essere in città: “Scenderemo a Palermo in questi giorni – ha detto Zamparini intervistato dal Giornale di Sicilia –, la nuova proprietà sta organizzando tutto e hanno il piacere che sia io ad accompagnarli in città, anche per conoscere il sindaco”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News