Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Addio a Radice, rese grandi Milan e Torino

Si è arreso a 83 anni al morbo di Alzheimer uno dei tecnici più innovativi del nostro calcio di qualche decennio fa. Vinse quattro scudetti anche da giocatore e la prima, storica Coppa dei Campioni

Radice, Trapattoni, Bersellini, Mazzone… potremmo andare avanti. Chi ha vissuto quell’epoca sa di cosa stiamo parlando, sa che oggi il calcio italiano piange perchè dà il suo addio al grande Gigi Radice, uno degli allenatori più importanti e che hanno saputo davvero lasciare un segno, morto ad 83 anni a Milano dopo aver combattuto per molto tempo contro il ‘morbo di Alzheimer’.

Nativo di Cesano Maderno, Radice è stato il tecnico che ha vinto con il Torino l’unico scudetto dopo la tragedia di Superga, targato 1976, quando era uno tra gli allenatori più innovativi della sua epoca. Radice ha guidato tra le tante anche Inter, Milan, Bologna, Verona, Monza, Cesena, Cagliari, Bari, Genoa, Roma e Fiorentina.  Non solo, perchè da calciatore era stato per diversi anni terzino sinistro del Milan – con cui vinse tre scudetti a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta e la prima, storica Coppa dei Campioni ottenuta da una squadra italiana, nel 1963 – per poi intraprendere una carriera da allenatore di grande successo.

Le Istituzioni del nostro calcio stanno riflettendo su come rendergli omaggio, probabile che venga rispettato quanto meno il minuto di silenzio prima dell’inizio delle partite nell’imminente turno dei campionati professionistici.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ben tre i k.o. interni negli anticipi per i rosanero, poi un successo e due...
Il club rosanero e il City Football Group esprimono il loro cordoglio per la morte...
Ben 75mila euro di ammenda per il club rosanero al netto dei 5mila euro del...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero