Resta in contatto

News

La “multiproprietà” del Palermo: società veicolo per l’acquisizione. E spunta il nome di John Michael Treacy

La Sport Capital Group Investments Limited, registrata il 30 novembre, vede tra i soci anche Emanuele Facile (socio di Maurizio Belli) e Clive Richardson.

Una galassia di intrecci societari. Questa la definizione che offre oggi La Repubblica-Palermo a pagina 21, nell’articolo a firma di Valerio Tripi, della rete di società veicolo inglesi, collegate l’una all’altra, che si diramano a partire dalla Global Futures Sports&Entertainment Ltd, il cui ceo, Clive Richardson, è rappresentante della nuova proprietà del Palermo calcio. La sera di venerdì 30 novembre le firme davanti al notaio; la mattina seguente il comunicato della società rosanero; nella serata di lunedì l’annuncio, tramite PopEconomyTv, di Richardson: il Palermo calcio parla inglese. Martedì la presentazione dei rappresentanti, accompagnati da Zamparini e Foschi: dubbi e misteri irrisolti anche dopo la conferenza stampa.

“Non c’è un singolo proprietario”, ha detto e poi ribadito il ceo di Global Futures; “Si dovrà attendere qualche giorno per i nomi”, ha spiegato Maurizio Belli“Ho lasciato il club in mano a delle persone e a delle società inglesi di livello”, ha confermato l’ex patron Zamparini. Insomma, una “multiproprietà” costituita da diverse società, alcune delle quali quotate in Borsa, che veicolano il proprio investimento attraverso delle nuove società “di scopo”, come spiega a La Repubblica-Palermo un procacciatore di investimenti:

“Tutti i movimenti che si stanno registrando rispecchiano lo schema che aveva descritto a suo tempo Paul Baccaglini. Le società che sono visibili sono tutte ‘di scopo’ o ‘veicolo’, vale a dire che serviranno per controllare la proprietà del Palermo”. Soggetti finanziari che procedono come “una società quotata in borsa che attraverso una scatola avvia un’acquisizione: lo stesso tipo di operazione, per esempio, lo ha fatto Google con Alphabet, una holding (una società che possiede azioni o quote di altre società) che ne controlla altre”.

In questo contesto di intrecci societari si inserisce la Sport Capital Group Investments Limited. Una società nata il 30 novembre 2018, lo stesso giorno della sottoscrizione del passaggio di proprietà del Palermo. Soci della Sport Capital sono Clive Richardson, Emanuele Facile (socio dell’advisor Belli), e John Michael Treacy, “quello che sembra il più conosciuto negli ambienti della finanza”, si legge su La RepubblicaTreacy è legato anche a due società quotate in borsa: Imaginatik Plc, che il 2 novembre ha registrato aumento di capitale per oltre 4,7 milioni, e Polemos Plc, che ha stanziato capitale per oltre 20,4 milioni. Se ci siano anche queste società tra i “tanti” proprietari del Palermo resta un mistero. L’intreccio si infittisce.

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News