Resta in contatto

News

Padova-Palermo, le probabili formazioni. Chance per Moreo, torna Chochev

Stellone ha dettato l’undici titolare che scenderà in campo domani allo stadio “Euganeo”. Il bulgaro torna dal 1′ dopo sette mesi: l’ultima volta a Salerno nell’atto finale dello scorso campionato.

 

Domani, sabato 8 dicembre, alle 12.30 va in scena Padova-Palermo, match valido per la quindicesima giornata di SerieBKT. Sulla carta, gara agevole per i rosanero: i padroni di casa, che un mese fa hanno visto avvicendarsi Bisoli e Foscarini in panchina, non trovano la vittoria dal 10 novembre, ad Ascoli, proprio all’esordio del nuovo tecnico. Le due sconfitte in serie contro il Carpi in casa e a Cosenza, però, hanno riportato i biancoscudati in un vortice di risultati negativi: 7 ko, 5 pareggi ed appena 2 vittorie il ruolino di marcia del Padova fin qui.

Ma Roberto Stellone non sottovaluta l’avversario, “una squadra che merita rispetto” – ha detto questa mattina in conferenza stampa prima della partenza – “che giocherà come fosse l’ultima di campionato”Il tecnico romano ha altresì svelato gli uomini che domani manderà in campo dal primo minuto, dal momento che la formazione, ha detto ai giornalisti presenti, “la indovinate sempre”Sarà 4-4-2: “Brignoli; Salvi, Szyminski, Rajkovic e Aleesami in difesa; Chochev e Haas in mezzo con Trajkovski e Faletti esterni; Moreo e Nestorovski in attacco”.

Schieramento ultra offensivo, dunque, per battere il Padova e tornare alla vittoria dopo due turni. Dopo la prestazione non esaltante contro il Benevento, Puscas riposa anche perché, ha detto Stellone, “giocando con due esterni d’attacco è necessario il sacrificio in copertura da parte delle punte”. Maggiore presenza in area di rigore, quindi, “per questo ho deciso di puntare su Moreo”. Complice l’assenza di Jajalo (squalificato), ecco il ritorno di Chochev dal 1’; dietro, una chance per Szyminski.

Foscarini verso la conferma del 4-3-1-2 che fin qui ha portato 3 punti in tre partite: Perisan; Cappelletti, Capelli, Trevisan, Ceccaroni; Zampataro, Pinzi, Pulzetti; Sarno; Bonazzoli, Chinellato. I biancoscudati, che in questa stagione hanno vinto una sola volta all’Euganeo (alla seconda giornata, contro il Venezia), occupano il sedicesimo posto in classifica a quota 11 punti, distanti due lunghezze dal Cosenza, prima delle squadre fuori dalla zona play-outDomani alle 12.30 il calcio d’inizio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News