Resta in contatto

News

Franco Paleari: “Questo Palermo sa quello che vuole. Merito di Stellone”

L’ex portiere rosanero analizza la sfida dell’Euganeo ed elogia il tecnico romano. Ma mette in guardia: “Anche l’anno scorso era la squadra più forte”.

 

Il Palermo continua la marcia verso la promozione in Serie A. Allo stadio “Euganeo” Padova k.o. sotto i colpi dei macedoni e del “bomber” Rajkovic, che raddrizzano un match in salita dopo il vantaggio funambolico di Bonazzoli. Stellone mantiene l’imbattibilità dopo nove partite e i rosanero consolidano il primato in classifica: 29 punti, a +3 su Lecce e Pescara che non hanno ancora osservato il turno di riposo.

In un’intervista a La Gazzetta dello Sport, l’ex portiere del Palermo Franco Paleari analizza il lunch-match di ieri, sottolineando il carattere dei rosanero ed i meriti dell’allenatore: “Devo dire che la cosa che impressiona di più del Palermo di quest’anno è come fa sembrare facili le cose difficili. Il Padova ha corso tantissimo, ha giocato la sua onesta partita, si era pure portato in vantaggio, eppure alla fine ha perso 3-1. Il grande merito è di non essersi disuniti al gol di Bonazzoli. La squadra di Stellone sa quello che vuole e come ottenerlo: ed è merito dell’allenatore”.

Secondo Franco Paleari, è il Palermo la squadra più forte della Serie B: “Leggevo che gli attaccanti non segnavano da tempo, ma se fanno ciò che sanno fare, non c’è scampo. Il primo gol è stato bellissimo, grazie anche all’iniziativa di Aleesami. E un applauso lo farei purea a Moreo, che non ha fatto goal, ma si sbatte, regala assist a i compagni e non molla mai di un centimetro. È la squadra più forte senza dubbio, ma lo era anche lo scorso anno e sappiamo com’è andata a finire. Se i giocatori manterranno questo livello di fame e cattiveria – conclude Paleari – la Serie A stavolta non sfuggirà”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News