Resta in contatto

News

Papadopulo punta sul Palermo: “Rosa favoriti, le altre lotteranno solo per il secondo posto”

L’ex allenatore di Casale Marittimo analizza il momento della squadra di Stellone e scommette sulla vittoria finale di Nestorovski e compagni

Giuseppe Papadopulo torna a parlare delle vicende di casa rosanero e lo fa ai microfoni di PianetaserieB. Fra i temi affrontati dal tecnico la cessione del Palermo e suoi ricordi della gestione targata Maurizio Zamparini.

La cessione? Ad essere onesto si è capito ben poco – dice Papadopulo – ed urge il bisogno di sentire qualcosa di concreto. Tuttavia, il punto fondamentale è che il Palermo continui ad offrire buone prestazioni sul campo. E di ciò ne sta dando un’ampia dimostrazione. Penso che ciò che avvenga al di fuori del terreno di gioco possa interessare ben poco ai calciatori. Delusioni cocenti come la retrocessione o la mancata promozione non lasciano immuni nessuno ed è ovvio che possa scatenarsi un contraccolpo psicologico negativo sulle diverse componenti, l’abilità di Stellone è stata quella di estrarre la parte migliore e più vera di questo gruppo di calciatori”.

Del periodo in cui ha allenato il Palermo, Papadopulo ricorda il suo rapporto con Zamparini. “Ricordo con piacere quel periodo – dice Papadopulo – perché il Palermo ottenne dei grandi risultati. Zamparini è un’ottima persona. Sin da subito, con lui ho instaurato un ottimo rapporto, magari anche in virtù delle prestazioni convincenti sul campo. Quando vengo chiamato in causa per esprimere un parere sulla sua figura non posso che parlarne positivamente”.

Sul campionato e sulle posibili concorrenti del Palermo per la corsa promozione, Papadopulo individua il Lecce fra le avversarie più temibili. “Dal mio punto di vista – fa notare Papadopulo – dopo il Palermo il Lecce è la squadra più attrezzata per la promozione in Serie A, anche se inizialmente non era proprio così. Gli uomini di Liverani sono riusciti a prendere consapevolezza dei propri mezzi, estrapolando la propria forza anche dal campionato precedente in cui hanno svolto un ruolo di vertice. In Serie B ci sono tanti allenatori che conosco perché alcuni li ho avuti anche come allievi. Penso subito a Stellone, Liverani, Grosso e Oddo, anche se spero di non dimenticare nessuno. Proprio i nomi che ho citato sono quelli che, secondo il mio parere, avranno un futuro più roseo. Ma in questo campionato il primo posto spetta di diritto al Palermo. Mi dispiace per le altre, ma potranno giocarsi solo il secondo posto”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News