Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Palermo-Livorno, le pagelle: Pomini super, Moreo infaticabile, Rajkovic irriconoscibile

I voti ai rosanero: il portiere decisivo, la difesa sorpresa sul gol, il centrocampo non come al solito e l’attacco non del tutto positivo

Pomini – 7,5: Decisivo su tre tiri ravvicinati e nella stessa azione. Decisivo sul tiro dell’ex Diamanti dalla distanza. Tirato in ballo all’ultimo momento per il forfait di Brignoli, si fa trovare più che pronto.

Szyminski – 5,5: Non è sembrato sicuro come in altre occasioni. Nel secondo tempo fa spazio a Trajkovski per la scelta di Stellone di cambiare modulo in corsa. Dal 20’ st Trajkovski – 5,5: Non è al meglio e si capisce perché Stellone lo fa partire dalla panchina.

Bellusci – 5,5: Perde un paio di palloni pericolosissimi. Poi rimedia alle sue indecisioni con un intervento prodigioso in area di rigore sulla linea dell’area piccola.

Rajkovic – 4,5: Si perde Raicevic in occasione del gol del pareggio del Livorno. Sembrava sulla traiettoria del pallone, attaccato all’avversario come manuale delle marcature insegna, ma alla fine il risultato è che il suo uomo controlla il pallone e fa gol. Incerto per il resto della partita.

Rispoli – 6: Positivo e propositivo, ma risente dell’andamento della squadra e pecca un po’ di concretezza. Prova anche lui la conclusione, ma non trova lo specchio della porta.

Haas – 5,5: Si preoccupa come da prescrizione ricevuta di coprire gli spazi e pensa poco alla fase offensiva. Poi si dà il cambio con Murawski quando le gambe iniziano a girare di meno. Dal 31’ st Murawski – SV

Jajalo – 5,5: Ci ha abituato a ben altre prestazioni, cala alla distanza. Ci prova con due conclusioni da fuori alla fine del primo tempo che non impensieriscono il portiere del Livorno Mazzoni.

Aleesami – 6: Vale più o meno lo stesso discorso di Rispoli. Anche se per lui andrebbe aggiunto un “più” in pagella perché ha scoperto di dovere giocare solamente a riscaldamento inoltrato quando Mazzotta ha dato forfait.

Falletti – 6,5: Prova a dare vivacità con i dribbling nelle fasi e nelle zone di campo giuste, poi iniziano a picchiarlo e scompare un po’ dal campo. Perfetto l’assist per il gol di Moreo.

Puscas – 5,5: Gli manca poco per essere decisivo. Si vede che ha la voglia e le caratteristiche per fare la cosa giusta al momento giusto, ma o perde la frazione di tempo che gli permetterebbe di tirare in porta oppure sceglie la giocata meno redditizia leggendo male la situazione in cui si trova. Mezzo punto in più per il modo in cui ha controllato il pallone e chiuso il triangolo con Falletti sul gol di Moreo.

Moreo – 7: Fa un gran gol, lotta come un leone ed esce stremato quando proprio non ha più nulla da dare. Si guadagna gli applausi dei pochi tifosi sugli spalti per alcune iniziative personali e per il modo in cui si dà da fare per la squadra. Dal 40’ st Embalo – 5: difficile dare un voto a un giocatore che entra negli ultimi minuti, ma lui convince tutti sbagliando in entrambe le occasioni la giocata giusta quando viene coinvolto dai compagni.

Stellone – 6: Legge bene la partita alla vigilia e le verticalizzazioni iniziali fanno molto male al Livorno. Poi fra acciacchi dei suoi dell’ultim’ora non riesce a gestire la partita come avrebbe voluto. Tradito da Embalo nella scelta dell’ultimo cambio.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti