Resta in contatto

News

Serie B: steso anche il Pescara, il Verona è tornato

Senza storia il ‘Monday Night’ del Bentegodi, a segno Danzi e Di Carmine, l’autorete di Del Grosso chiude i conti, inutile l’1-3 finale di Mancuso. I gialloblu si portano a un solo punto dagli abruzzesi

Al Verona, già tornato alla vittoria sul campo del Benevento dopo un digiuno che durava da quattro partite, va lo scontro d’alta classifica contro il Pescara. I ragazzi di Fabio Grosso conquistano i tre punti al termine di una partita vivace e bella da vedere, che li ha visti più concreti sotto porta rispetto agli avversari.

A segno subito Danzi, raddoppio di Di Carmine su calcio di rigore mentre il tris è arrivato su autorete di Del Grosso, rete della bandiera per la squadra di Pillon con Mancuso. Nel finale anche un palo colpito in spaccata da Di Carmine. La squadra di Grosso sale così a 25 punti in classifica ad una sola lunghezza di distacco dagli abruzzesi che ora sono attesi dal turno di riposo.

IL TABELLINO

Hellas Verona-Pescara 3-1

Hellas Verona (3-5-2): Silvestri; Dawidowicz, Marrone, Empereur; Ragusa (69′ Almici), Zaccagni (85′ Henderson), Danzi (77′ Laribi), Gustafson, Lee; Matos, Di Carmine. A disposizione: Berardi, Chiesa, Caracciolo, Eguelfi, Pazzini, Colombatto, Cissè, Kumbulla, Tupta. Allenatore: Grosso.

Pescara (4-3-3): Kastrati; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso; Machin (92′ Cocco), Brugman, Memushaj; Marras (54′ Palazzi), Monachello (82′ Antonucci), Mancuso. A disposizione: Farelli, Fornasier, Elizalde, Perrotta, Crecco, Scalera, Del Sole, Ciofani, Palmucci. Allenatore: Pillon.

Arbitro: Minelli di Varese

Marcatori: 14′ Danzi (HV), 40′ Di Carmine rig. (HV), 49′ Del Grosso aut. (HV), 67′ Mancuso (P)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News