Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Serie B: Balata-Gravina, nuovo scontro sul format

La Lega di B si oppone al ritorno a 22 squadre dalla prossima stagione: ‘Vanno mantenute le promesse fatte in campagna elettorale’. Ma il numero uno Figc non si scompone: ‘Conta il Consiglio Federale’

Oggi, giovedì, il Consiglio Federale. Ieri, mercoledì, c’è stata l’Assemblea delle società di Serie B, a Milano, che naturalmente non poteva che essere incentrata sulla questione del format del prossimo campionato dopo l’annuncio del ritorno 22 squadre prospettato da Gabriele Gravinain mancanza della necessaria condivisione’.

L’obiettivo della Lega di B, manco a dirlo, è quello di evitare il paventato ritorno 22 squadre e semmai scendere addirittura a quota 18, qualora si verificassero nuovi forfait come quelli accaduti un anno fa a Bari, Cesena e Avellino. Allo stato attuale, però, tutto il caos di questa estate rischia di essere stato una tempesta in un bicchier d’acqua, perché stando a quanto ha riferito Gravina – che si è appellato ai regolamenti – l’assetto indicato dal Commissario Straordinario Fabbricini, che aveva bloccato i ripescaggi e portato il format 19 grazie ad una sentenza del Consiglio di Stato, era valido soltanto per una stagione.

Vanno confermate le promesse fatte in campagna elettorale – ha tuonato il presidente della Lega di  B, Mauro Balatae va operata una riduzione efficace del formato dei campionati sin dalla prossima stagione’. Pronta la risposta di Gravina, da sempre contrario alla modifica del formato da 22 a 19: ‘Posizioni di contrasto costante non possono trovare alcun riscontro, né presente nè futuro. L’unica strada per attuare le riforme è quella del confronto politico nella sede competente, ovvero il Consiglio Federale’.

Quali saranno ora i prossimi passi? L’assemblea del 10 o 11 gennaio in cui la lega di B preannuncia battaglia e si ribadirà ancora una volta ‘contraria ai ripescaggi per reintegrare gli organici’. In tutto questo un aspetto non secondario potrebbe essere anche la recente richiesta del Governo, attraverso il Sottosegretario Giorgetti, di una riduzione dei format per favorire la sostenibilità del nostro Calcio. Ma intanto, allo stato attuale, il caos è tornato a regnare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.