Resta in contatto

News

Palermo-Ascoli, le pagelle: riscatto Trajkovski, Moreo il solito infaticabile

Il macedone riscatta la prova di La Spezia e regala assist ai compagni, l’attaccante propizia l’errore clamoroso del portiere avversario

Brignoli – 6: Attento quando serve, ma praticamente inoperoso per tutto il primo tempo. Nel secondo tempo recupera la posizione e smanaccia sul cross di Cavion mandando la palla sulla traversa. Battezza il lato sbagliato sulla punizione di Ninkovic che sbatte sulla parte alta della traversa.

Rispoli – 6,5: Spinge sulla fascia destra come un tempo, ha un altro passo rispetto agli avversari e arriva sul fondo con facilità. Ogni tanto in copertura è fuori posizione, ma i compagni di reparto gli garantiscono il giusto appoggio. Finisce con l’amministrare le forze.

Bellusci – 6,5: Pasticcia un po’ all’inizio con Aleesami su una scalata e poi ostacolando Brignoli in uscita. Però la sua grinta e la capacità di metterci una pezza sempre e comunque lo salvano. Finisce in crescendo.

Rajkovic – 6: Regala un pallone pericolosissimo a centrocampo che avvia il contropiede dell’Ascoli. Continua a non trasmettere sicurezza come invece sa fare lui. Ha un problema al polpaccio e resta in campo stoicamente.

Aleesami – 6,5: Se Falletti avesse segnato al volo sul suo cross sarebbe stata l’azione che tutti gli allenatori sognano. Cambio di campo e gol con l’inserimento del giocatore dal lato opposto. Spinge, copre ed è più preciso del solito. Si fa male nel momento meno opportuno lasciando Stellone senza terzini mancini di ruolo. Dal 17’ st Szyminski – 7: Entra quasi a freddo per sostituire l’infortunato Aleesami e si fa trovare prontissimo siglando anche il gol che chiude la partita.

Haas – 6,5: Tanta quantità in mezzo al campo, ha sui piedi la palla gol che tutti i giocatori sognano, ma lui è indeciso sul modo di calciare e spreca tirando fuori. Dal 28’ st Murawski – 6,5: Praticamente intercambiabile con Haas. Quantità al momento giusto.

Jajalo – 6,5: Il solito metronomo, verticalizza quando serve, tiene palla quando occorre. Detta i tempi alla manovra rosanero. E quando è necessario non tira indietro la gamba randellando al momento giusto.

Chochev – 7: Non ha il ritmo partita, nel primo tempo non trova i compagni con i passaggi, ma ci mette tanta buona volontà. Nel secondo tempo carbura e trova anche il gol del 2-0. Dal 38’ st Fiordilino – SV.

Falletti – 6,5: Meno brillante forse rispetto al solito, ma ha anche più campo da coprire. Ha la palla giusta in avvio di partita, ma spara alto. Nella ripresa gestisce le forze, ma mette in evidenza tutta la sua qualità.

Trajkovski – 7,5: Regala assist ai compagni che non sempre sono precisi quanto lui. Sempre tornato sui livelli di inizio stagione. Quasi tutto quello che prova gli riesce. Propizia il gol del 2-0 con un tiro non trattenuto dal portiere dell’Ascoli e poi calcia la punizione che finisce per mettere in condizione Szyiminski di segnare il terzo gol.

Moreo – 7,5: Il solito super lavoro e la presenza fissa in area di rigore. È merito suo se il portiere avversario va in confusione e regala il vantaggio al Palermo.

Roberto Stellone – 7: Legge bene lo sviluppo della partita nel primo tempo azzeccando il sistema di gioco e gli uomini in campo. Poi nella ripresa si trova a gestire gli acciaccati e l’infortunio di Aleesami. Mettere in campo la squadra per affrontare il Cittadella rischia di diventare un problema.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News