Resta in contatto

News

Palermo, per Zamparini il 24 gennaio arriverà un verdetto importante

Cresce l’attesa per delle notizie fondamentali sull’imprenditore friulano che potrebbero avere anche delle conseguenze sul futuro del club di viale del Fante

Seconto quanto ha pubblicato l’edizione palermitana del sito di Repubblica, il 24 gennaio arriverà il verdetto sulla richiesta di arresti domiciliari per Maurizio Zamparini. La corte si pronuncerà su sette diversi ricorsi: sei presentati dalla procura e uno dai difensori dell’imprenditore friulano sulle misure cautelari personali e reali. Ovvero sugli arresti domiciliari e sui sequestri di denaro nell’ambito dell’indagine sulla gestione finanziaria del club di via del Fante.

Francesco Patanè scrive che “sul calendario di Maurizio Zamparini il primo circoletto rosso 2019 è alla data del 24 gennaio. Fra 16 giorni la corte di Cassazione si pronuncerà sui sette diversi ricorsi, sei presentati dalla procura di Palermo e uno dai difensori dell’imprenditore friulano sulle misure cautelari personali e reali. Ovvero sugli arresti domiciliari e sui sequestri di denaro nell’ambito dell’indagine sulla gestione finanziaria del club di via del Fante. Ad oggi la Cassazione ha fissato per questa data la discussione nel merito dei primi due ricorsi, quelli presentati in estate dalla procura di Palermo sulle restituzioni del milione di euro al Palermo e delle quote societarie per 99 mila euro a Zamparini decise dal tribunale del Riesame. I giudici della Suprema corte hanno però deciso di trattare anche gli altri cinque ricorsi arrivati nei mesi successivi che riguardano questioni cautelari relative alla stessa indagine su Zamparini. Il pronunciamento della Cassazione con ogni probabilità darà il via libera alla notifica dell’avviso conclusione indagine alla richiesta di rinvio a giudizio“.

Attese notizie anche da Caltanissetta. “Parallelamente – scrive Repubblica – alla partita fra Zamparini e la procura di Palermo continua anche l’indagine di Caltanissetta che ha colpito l’imprenditore friulano: oltre al giudice Giuseppe Sidoti, all’ex presidente rosanero Giovanni Giammarva e all’avvocato Francesco Paolo Di Trapani, sono indagati per corruzione lo stesso Zamparini (difeso dall’avvocato Tony Gattuso) e Daniele Santoro uno dei periti nominati dallo stesso Sidoti nel fallimento del Palermo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News