Resta in contatto

News

E’ tutta colpa di… Instagram. Adesso però al Palermo “è in atto una tregua”

Si è reso necessario l’intervento dell’amministratore delegato Emanuele Facile che avrebbe risolto, momentaneamente, la querelle tra il ds Rino Foschi e la nuova dirigenza inglese sul “caso Holdsworth”

“Sulla vicenda Foschi-inglesi è in atto una tregua”. Così si legge sull’edizione odierna del Corriere dello Sport nell’articolo firmato da Paolo Vannini. Il caos è esploso due giorni fa, quando Richardson ha reso noto – prima tramite Instagram, poi attraverso un comunicato di Sport Capital Group – di aver nominato Dean Holdsworth nuovo “direttore delle operazioni calcistiche” di tutte le società sotto il controllo di SCG (al momento soltanto il Palermo). Un ruolo evidentemente in conflitto con quello di Rino Foschi, che ad oggi è il responsabile dell’area tecnica del club. Il direttore sportivo rosanero non ha gradito l’intromissione inglese su quella che reputa materia di propria esclusiva competenza e ha rilasciato dichiarazioni tonanti che hanno dato vita ad un vero e proprio caso interno alla dirigenza.

È servito l’intervento dell’amministratore delegato del Palermo, Emanuele Facile, per sedare gli animi: Foschi, infatti, “ha avuto a Milano un colloquio con Facile – si legge sul quotidiano – e oggi rientrerà a Palermo per stare vicino alla squadra attesa dalla ripresa del campionato. Parlerà allo spogliatoio per tranquillizzarlo e per fare ancora più fronte comune isolandosi da ogni elemento esterno al campo”.

Tutta colpa di… Instagram“La querelle con Foschi – scrive Vannini – è nata da un annuncio pubblicato su un profilo Instagram del presidente Richardson che già appariva piuttosto bizzarro (ma non è stato smentito) e che ieri è stato cancellato”. Resta invece la nomina di Holdsworth alla carica di “direttore generale” a livello sportivo: “Una situazione equivoca e confusa, che non tiene conto del lavoro precedente e della particolarità della situazione rosanero, gestita fin qui alla perfezione da Foschi”.

Intanto la Sport Capital Group Investments Ltd ha annunciato la conclusione dell’operazione di acquisizione del Palermo, tramite la costituzione di una nuova società, domiciliata in Italia: Palermo Football Club Spa, “che ora è proprietaria del 100% delle azioni della U.S. Città di Palermo SpA”, si legge nel comunicato diramato ieri pomeriggio. La SCG ha altresì comunicato l’avvenuta acquisizione di Mepal Srl (Merchandising Palermo) e annunciato il tanto atteso aumento di capitale (di 15 milioni di sterline), sottoscritto e versato da Sport Capital Group Holdings Ltd (la società “madre”) in Sport Capital Group Investments Ltd.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News