Resta in contatto

Approfondimenti

Ecco l’albero genealogico del nuovo Palermo british

Dall’U.S. Città di Palermo fino allo Sport Capital Group Holdings: tutte le ramificazioni societarie della nuova proprietà rosanero

“Alla base di tutto c’è il Palermo”. Questo l’incipit dell’articolo tramite il quale La Repubblica-Palermo illustra “l’albero genealogico” che compone la ramificata proprietà del Palermo calcio dopo l’acquisizione del club da parte di Sport Capital Group Investments Ltd.

Dunque alla base c’è l’U.S. Città di Palermo, che da due giorni, ovvero da quando è stato diramato il comunicato di SCG sul sito ufficiale rosanero, è di proprietà della neonata Palermo Football Club Spa, che “ha un nome simile alla società che controlla e che in un’ipotetica strada che parte da viale del Fante e arriva fino alla vera proprietà si piazza subito fuori dagli uffici un tempo occupati da Franco Sensi e Maurizio Zamparini”. Il quadro complessivo quindi parte dal Palermo di Stellone“nel suo primo passaggio arriva al Palermo Football Club Spa“, che ha acquisito il controllo del 100% delle azioni del club rosanero ed ha un capitale sociale di un milione di euro.

La Palermo Football Club Spa “è diventata proprietaria della squadra di calcio grazie a un’operazione di incorporazione da parte della Sport Capital Group Investments Limited – si legge su La Repubblica-Palermo – che nella sorta di albero genealogico rosanero viene quindi subito dietro la neonata Palermo Fc. La Sport Capital Group Investments Limited ha conferito alla neonata la proprietà del club perché le norme impongono che la sede di una società proprietaria di un club di calcio italiano sia in Italia”. Sarà questo ramo della famiglia Sport Capital a beneficiare dell’annunciato aumento di capitale da 15 milioni di sterline “che però ancora non compare sul registro imprese londinese”.

Un ramo più su c’è la Sport Capital Group Holdings, quella che una volta si chiamava Sport Capital Group Limited“Questa è quella che materialmente avrebbe sottoscritto e versato l’aumento di capitale e che detiene la proprietà di tutte le altre società fino ad arrivare al Palermo di Stellone e Foschi”. E a breve, si materializzerà un matrimonio tra la Sport Capital Group plc (la quotata nel listino NEX di Londra) e la Sport Capital Group Holdings.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Approfondimenti