Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il Palermo e la maledizione di Boccadifalco: Gunnarsson si è già infortunato

Come riporta La Gazzetta dello Sport di oggi, anche il difensore norvegese (non ancora tesserato) è rimasto vittima di un problema muscolare ad un polpaccio

La maledizione di Boccadifalco colpisce ancora. La vittima (l’ennesima) stavolta è Niklas Gunnarsson. Un infortunio non grave, ma che per certi versi simboleggia il momento del Palermo, che oscilla tra il confuso e il grottesco. Gunnarsson, che non è stato ancora tesserato, nelle intenzioni di Richarson & Co. sarebbe dovuto essere il rinforzo per la difesa di Stellone, invece si è fatto male ancora prima di cominciare, ammesso che la sua avventura in rosanero comincerà mai.

“Che il momento non sia propizio, lo dimostra anche l’infortunio occorso al difensore norvegese Gunnarsson – si legge sulla pagina regionale de La Gazzetta dello Sport -. L’ex centrale Djurgardens è incappato nella maledizione di Boccadifalco: anche per lui problemi muscolari ad un polpaccio”.

Un infortunio che però ha un lato positivo, quello di far chiarezza sull’origine dei problemi muscolari che hanno colpito numerosi giocatori nell’ultimo mese e mezzo (da Aleesami a Pirrello, passando per Mazzotta, Nestorovski, Rajkovic e Moreo): “Dato che Gunnarsson è a Palermo da pochi giorni e non ha fatto il richiamo di preparazione post-festività natalizie – si legge ancora sul quotidiano sportivo -, va da sé che la causa dei molteplici infortuni che hanno colpito i rosanero, sia proprio l’infido terreno di gioco del Tenente Onorato”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex tecnico della Nazionale: "Non vedo grandi differenze tra rosanero, Como, Cremonese e Venezia"...
Al "Marulla" si sfidano Cosenza e Sampdoria. Sabato, oltre la sfida di Cremona, c'è anche...
L'ex allenatore rosanero: "Sarà uno spartiacque, Brunori l'anima della squadra: per me è un giocatore...

Dal Network

Calcio Rosanero