Resta in contatto

News

Palermo, parla Foschi: “Mirri è al lavoro con una cordata italiana. Dopo Crotone…”

Le dichiarazioni del presidente rosanero a TifosiPalermo.it: “Purtroppo quest’anno siamo stati un po’ sfortunati, però non voglio alibi. La procura? Ho già parlato in conferenza”

“Preziosi? Sono notizie che leggo sui giornali, non ne so assolutamente nulla”. Torna a parlare il presidente del Palermo Rino Foschi. Dopo la conferenza stampa che lo ha visto protagonista in occasione della presentazione di Niklas Gunnarsson (VIDEO), ai microfoni di TifosiPalermo.it il numero uno del club rosanero allontana le voci sul coinvolgimento del patron rossoblù nella cordata che sta lavorando all’acquisizione del Palermo e aggiunge: “Ci sono delle scadenze come vi ho già detto in conferenza. Mirri è al lavoro con una cordata italiana che potrebbe fare delle cose davvero interessanti”.

Dopo il k.o. contro il Crotone “nessuna strigliata – racconta Foschi -, non c’è bisogno di riprendere nessuno, c’è stato un gran bel confronto col sorriso sulle labbra. Abbiamo fatto una cena per dare la carica, era da un po’ che non vedevo i ragazzi ma non ho rimproverato nessuno. I confronti è giusto che ci siano, ma solo se costruttivi. A Venezia mi aspetto continuità – continua il presidente rosanero -, abbiamo fatto bene con il Lecce, siamo secondi almeno fino a questa sera ma dobbiamo restare coi piedi per terra. Abbiamo degli alti e bassi che fanno parte di noi. Purtroppo quest’anno siamo stati un po’ sfortunati, però non voglio alibi”.

In merito alla lente d’ingrandimento della procura di Palermo sul società di viale del Fante, Foschi glissa: “Non voglio soffermarmi più su questi argomenti. Ho già parlato in conferenza, voglio parlare di calcio giocato, io mi occupo della parte tecnica. In questo periodo sto facendo anche dell’altro ma voglio parlare solo di campo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News