Resta in contatto

News

Carpi, Castori: “Palermo squadra forte, ma possiamo fare risultato”

L’allenatore degli emiliani prima della partenza per la Sicilia in conferenza stampa ha parlato della sfida di domani al Barbera

Le parole di Fabrizio Castori nella conferenza stampa alla vigilia di Palermo-Carpi riportate dal sito ufficiale degli emiliani. “Andiamo a Palermo con lo spirito giusto – dice Castori – tutte le partite per noi rappresentano una finale e, con tutto il rispetto e la massima considerazione per il Palermo, non importa quale sia l’avversario. Siamo esclusivamente concentrati su noi stessi. Non dobbiamo inventarci nulla, siamo in una buona condizione di forma generale per giocarci al massimo queste ultime dieci gare. La classifica? Quando uno riposa e non gioca è normale che la classifica possa peggiorare. Abbiamo una partita in meno rispetto alle altre squadre vicine a noi, quando riposeranno gli altri avremo l’occasione per riguadagnare punti. Dobbiamo essere razionali e non umorali. La matematica ci permette di recuperare punti in queste dieci partite, dove avremo molti scontri diretti in casa. Crediamo di poter fare risultato a Palermo perché la squadra è viva, in forma e in condizione“.

L’allenatore del Carpi ha risposto anche a domande sull’introduzione del Var. “Sicuramente aiuterebbe a correggere gli errori che capitano – dice – Se ci fosse il Var, migliorerebbe la qualità delle partite. Quanto successo in settimana fuori dal campo? La società ha preso provvedimenti che condivido. Quando c’è un errore, è giusta una sanzione. Non penso che questa situazione possa creare problemi con i tifosi. Il Palermo? Stellone ha giocatori di talento e molto forti. Il Palermo può sempre schierare una formazione di alto livello, sia col 4-3-1-2 o col 4-2-4. Dobbiamo essere bravi a essere all’altezza secondo i nostri principi di gioco”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News