Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ad un punto dalla vetta: il Palermo non sbaglia, poker al Carpi

Vittoria rotonda per gli uomini di Stellone contro i biancorossi guidati da Fabrizio Castori. In rete Nestorovski (doppietta), Falletti e Puscas, sempre i gol nelle ultime tre partite. Il Brescia adesso dista una sola lunghezza

In una domenica già primaverile, al Renzo Barbera il Palermo di Roberto Stellone non sbaglia e rifila 4 reti ad un Carpi tutt’altro che arrendevole e pericoloso a più riprese nella seconda frazione di gara. I rosanero ritrovano la vittoria dopo il pareggio di Venezia e approfittano del passo falso delle inseguitrici per consolidare il secondo posto in classifica.

Come da pronostico è subito il Palermo a creare pericoli alla difesa biancorossa: pronti, via, Falletti danza sulla destra, si libera agevolmente di Rolando e crossa al centro: Nestorovski sul primo palo fa velo per Puscas che calcia di prima intenzione ma trova la pronta risposta di Piscitelli.
L’antipasto di un primo tempo di assoluto dominio. All’11’ la retroguardia ospite sbaglia clamorosamente in uscita regalando il pallone a Murawski; il polacco serve Nestorovski che di prima offre un assist perfetto a Falletti: il numero 20 controlla, dribbla l’avversario e firma il vantaggio rosanero.

Appena 4 minuti per il raddoppio, ancora a causa di un errore in uscita dell’ex Palermo Gabriele Rolando, che sulla destra si fa soffiare il pallone da Falletti lasciando una prateria per la corsa dell’uruguiano: il 20 rosanero serve Nestorovski che di destro incrocia battendo Piscitelli. A fine primo tempo, l’ex Bologna si fa male ed esce dal campo, prende il suo posto Fiordilino.

Sorpresa all’inizio del secondo tempo: al 46’ Mustacchio in area di rigore riceve da Piscitella e col mancino batte Brignoli accorciando le distanze. Stellone prova a rimediare mettendo Haas al posto di Murawski, ma è ancora il Carpi a rendersi pericoloso con Jelenic che calcia dal limite dell’area piccola trovando una grande risposta di Alberto Brignoli.

Gli ospiti ci provano con coraggio, ma il Palermo regge bene in difesa e preoccupa in ripartenza. Al 70’, in un buon momento degli ospiti, l’espulsione di Pasciuti: il centrocampista del Carpi stende Jajalo e prende il primo giallo, poi protesta veemente contro il direttore di gara che decide di buttarlo fuori. Gli uomini di Stellone sfruttano la superiorità numerica riprendendo il controllo del gioco e trovano il tris all’86’ con George Puscas, sempre in rete nelle ultime 3 partite, e il poker un minuto dopo con Ilija Nestorovski, alla seconda doppietta stagionale dopo quella siglata contro il Perugia.

Il Palermo, adesso a 49 punti, consolida il secondo posto in classifica, staccando il Verona (che deve ancora riposare), e si porta ad un punto di distanza dalla capolista Brescia. Ora la pausa nazionali: si torna in campo il 30 marzo a Cosenza.

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex tecnico della Nazionale: "Non vedo grandi differenze tra rosanero, Como, Cremonese e Venezia"...
Al "Marulla" si sfidano Cosenza e Sampdoria. Sabato, oltre la sfida di Cremona, c'è anche...
L'ex allenatore rosanero: "Sarà uno spartiacque, Brunori l'anima della squadra: per me è un giocatore...

Dal Network

Calcio Rosanero