Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

A Pescara il Palermo si fa male: Scognamiglio la decide nel finale

Pescara tenace e vivo fino all’ultimo, rosanero k.o. dopo 4 risultati utili consecutivi: Brescia e Lecce in vetta alla classifica sono adesso distanti 4 punti. Prima rete in Serie B per Roberto Pirrello

Il Palermo va sotto, rimonta, subisce il pareggio e alla fine perde: contro il Pescara di Bepi Pillon arriva il quinto k.o. in campionato dei rosanero. Per Stellone match complesso sin dalla vigilia: alle prese con diverse assenze, il tecnico romano reinventa la retroguardia con l’inedita coppia centrale composta da Pirrello e Szyminski e manda in campo Fiordilino, titolare per la prima volta con Stellone in panchina. Pillon opta per il 3-5-2 e sceglie Monachello per sostituire lo squalificato Marras.

I padroni di casa non perdono tempo: al 6’ Memushaj ed Elizalde dialogano sulla corsia di destra; l’albanese trova il fondo e crossa sul secondo palo, dove Del Grosso è smarcato e libero di prendere la mira e insaccare alla sinistra di Pomini. Pescara subito in vantaggio, Palermo spiazzato. I rosanero provano a rispondere prima con Trajkovski, che in un minuto impegna due volte Fiorillo, dopo con Moreo. E’ proprio il numero 9 rosanero a rimettere il match in carreggiata, quando al 16’ intercetta un pallone al limite dell’area e di destro insacca: dopo meno di venti minuti, all’Adriatico è già 1-1.

Con il pari i rosanero trovano anche il mordente: in pochi minuti Fiorillo è costretto all’intervento da Puscas, Trajkovski e ancora Moreo. I padroni di casa calano vistosamente e il Palermo ne approfitta: corner dalla destra pennellato da Trajkovski e stacco imperioso di Roberto Pirrello che anticipa tutti e insacca. Prima rete in Serie B per il difensore di Alcamo, che consente ai suoi di chiudere il primo tempo in vantaggio.

Nella ripresa i padroni di casa partono forte: Mancuso riceve in area e con un colpo di testa sfiora il palo alla sinistra di Pomini. Al 55’ Pillon richiama Monachello e mette dentro Del Sole ma il Pescara non ingrana ed è ancora il Palermo a rendersi pericoloso con Trajkovski, di destro dal limite, e Rispoli, che su corner stacca bene ma non centra lo specchio della porta.

Ci pensa Memushaj a riaccendere l’animo biancazzurro. Al 68′ il centrocampista albanese prende palla sulla trequarti e trova metri per aggiustare la mira e calciare dalla distanza: Pomini sorpreso, pallone che entra sul secondo palo e risultato nuovamente in parità.
Stellone rimpiazza Fiordilino con Murawski e Aleesami per Mazzotta. A 10 dalla fine ci prova Jajalo, che dai venti metri incrocia di destro e sfiora il palo alla destra di Fiorillo; 3 minuti dopo Moreo sfrutta il liscio di Gravillon ma non trova lo specchio: diagonale di sinistro a lato.
All’86’ l’episodio decisivo. Sul tiro ravvicinato di Gravillon miracolo di Pomini che devia in corner; sul traversone dalla bandierina Scognamiglio vola e in anticipo sugli avversari sigla l’insperato vantaggio che per il Pescara vale 3 punti preziosissimi in chiave promozione.

Il Palermo k.o. dopo 4 risultati utili consecutivi: Brescia e Lecce in vetta alla classifica sono adesso distanti 4 punti, con i giallorossi che osserveranno il turno di riposo alla penultima giornata di campionato. Lunedì si torna in campo: al Renzo Barbera arriva l’Hellas Verona di Fabio Grosso.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A Brescia, nella trasferta più nera della stagione, i rosanero hanno subito tutti i gol...
L'allenatore rosanero nel post partita del Rigamonti dopo la seconda battuta d'arresto di fila, questa...
I giudizi sulla prestazione dei rosanero sconfitti al Rigamonti per 4-2. Voto speciale per Soleri...

Dal Network

Gennaro Borrelli è intervenuto in conferenza stampa nel post partita di Brescia-Palermo, incontro terminato con...
Rolando Maran è intervenuto in conferenza stampa nel post partita di Brescia-Palermo, incontro terminato con...
Succede tutto nel primo tempo tra Brescia e Palermo: in superiorità numerica i biancoblu completano...
Calcio Rosanero