Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Palermo, le reazioni del club: “Impegno Arkus non cambia”

Amarezza e sgomento nei commenti degli uomini rosanero che sono intervenuti per parlare della sentenza che ha condannato la società alla serie C per illecito amministrativo

Alessandro Albanese, presidente del Palermo:Una sentenza incomprensibile. Stiamo già proponendo l’appello. Dimostreremo che stanno facendo un danno non solo alla società, ma all’intera città, ai tifosi ed ai colori. Questa città non merita la Serie C, se fosse stato fatto qualcosa di grave l’avrei capito. Ho già sentito la famiglia Tuttolomondo, sono più carichi di prima ed hanno la voglia e la volontà di dimostrare la solidità del gruppo“.

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo. “La retrocessione del Palermo colpisce tutta la città. Questa è una decisione che non tiene conto degli aspetti sportivi e che risulta essere ancor più dolorosa visto il rendimento in campionato della squadra rosanero. Vedremo, anche da parte dell’amministrazione comunale, se ci saranno dei margini per appellarsi”.

Rino Foschi, direttore sportivo del Palermo (Italpress):L’Italia è un paese particolare e non c’è niente da commentare, solo da prendere atto che siamo in un paese particolare. Quello che abbiamo fatto quest’anno ha dell’incredibile. Abbiamo lavorato con grande serietà e professionalità. In estate abbiamo presentato un’iscrizione regolare, è stato fatto un grande lavoro, un mercato in attivo, abbiamo pagato tutti gli stipendi regolarmente, oggi mi sento molto amareggiato. Non ho una risposta a questa decisione, potevo capirla in caso di irregolarità nell’iscrizione al campionato ma la Covisoc ha confermato che tutto era regolare. E’ una vergogna che arrivi una sentenza del genere che punisce una città intera, una tifoseria e il nostro lavoro. L’azienda calcio è un’azienda che produce è importante per il Paese, Palermo è la quinta città d’Italia, non si può subire questo trattamento“.

Vincenzo Macaione, vicepresidente del Palermo (Mediagol): “La sentenza è vergognosa, oltre che incomprensibile. Faremo di tutto per avere giustizia, stiamo già preparando il ricorso. Noi siamo sempre sereni e ci affidiamo al nostro team di professionisti, inoltre in queste ore sono con la proprietà per continuare il percorso di ristrutturazione della società, nulla è cambiato per noi e per Arkus”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico alla vigilia della partita contro la Ternana: "Avversaria complicata, ma abbiamo i mezzi...
Due vittorie su due gare, entrambe in questa stagione, con il fischietto di Bergamo, con...
A Cremona i rosanero hanno sciupato una ghiotta occasione, confermando una doppia tendenza....

Dal Network

Breda potrebbe attuare un turnover, possibili variazioni nell'undici di base....
Il tecnico delle Fere lavora in silenzio, nel ritiro siciliano, per preparare la delicatissima sfida...
Sono 24 i giocatori a disposizione del tecnico della squadra avversaria....
Calcio Rosanero