Resta in contatto

Calciomercato

La cessione di Pastore dal Palermo al Psg nel mirino della Fifa

A riportare la notizia “The Guardian” secondo cui il presidente del club francese sarebbe indagato per avere fornito dichiarazioni imprecise a un pubblico ufficiale francese a proposito dell’affare

Il presidente del Paris Saint-Germain Nasser Al-Khelaifi potrebbe aver violato i regolamenti Fifa relativi al pagamento dell’agente di Javier Pastore, Marcelo Simonian, quando il giocatore si trasferì nel club parigino nel 2011 dal Palermo. Secondo “The Guardian”, Al-Khelaifi avrebbe firmato una lettera che aveva come destinatario il capo dello staff dell’allora principe ereditario e ora emiro del Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad Al-Thani, chiedendo un pagamento di 2 milioni di euro al procuratore di Pastore.

Javier Pastore fu ceduto dal Palermo al PSG per 40 milioni di euro più bonus, nell’ambito di questo affare Al-Khelaifi avrebbe firmato una lettera al capo dello staff per il futuro emiro del Qatar, chiedendo un pagamento di 2 milioni di euro all’agente di Pastore Simonian oltre ad altri 200.000 dollari pagati ad una società privata del Qatar, la Oryx QSI, gestita dal fratello di Al-Khelaifi. “The Guardian” sottolinea che un presidente di club non può, personalmente, adempiere direttamente al pagamento della commissione a un agente. Al-Khelaifi sarebbe indagato anche per comunicazioni sociali inesatte.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Calciomercato