Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Amauri: “Caro Palermo, vederti così fa male. Per te ci sarò sempre”

L’ex attaccante rosanero ha raccontato di come ha appreso la notizia della cancellazione del club e si è messo a disposizione: “Certo non per giocare, ma con altri ruoli posso essere ancoa utile”

Amauri, contattato da ForzaPalermo.it, ha raccontato il modo in cui ha saputo della cancellazione del club, si è messo a disposizione della nuova società e ha ricordato i trascorsi con la maglia rosanero. “Vedere il Palermo finire così fa male – dice Amauri -non me lo aspettavo. E’ molto triste. Ho saputo quello che era successo grazie ai social. Ho molti amici a Palermo, mi ha chiamato un di loro e mi ha riferito tutto: in quel momento sono rimasto incredulo. Palermo ha fatto delle cose straordinarie, ha avuto grandi calciatori e allenatori: vederlo così per colpa dell’incompetenza altrui fa male“.

Parlare di Palermo gli ricorda momenti belli, infortunio a parte, che lo hanno lanciato verso la cessione alla Juventus. “A Palermo ho solo vissuto momenti belli e indimenticabili – ricorda – provando sensazioni che non ho più percepito da nessun’altra parte. È trascorso del tempo ma ricordo tutto: la partita di Firenze rimarrà impressa per sempre nella mia mente e in quella dei tifosi. È stato un giorno e una stagione speciale. Ricordo quei due gol con una gioia immensa, peccato per l’infortunio altrimenti il finale sarebbe stato diverso. Nei miei due anni vissuti a Palermo ho imparato a conoscere la gente: so che non è semplice, però i tifosi rosanero anche se in questo momento soffrono, sono sicuro che riusciranno a tornare dove meritano. Non ha perso soltanto il calcio ma tutta la città. Mi sento un tifoso rosanero e quindi dico che torneremo a scrivere la storia, come abbiamo dimostrato di saper fare. Un ritorno a Palermo? Ho ricevuto tanti messaggi che mi chiedevano di venire a dare una mano, ma a 39 anni ho chiuso con il calcio giocato. Potrei tornare ma in un’altra veste. Io per Palermo ci sarò sempre, per qualsiasi cosa di cui avrà bisogno. Alla mia Palermo dico di non mollare: i tifosi devono dimostrare che tutto ciò è successo per l’incompetenza di altri e che questa città si rialzerà insieme alla sua squadra”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il centrocampista rosanero all'antivigilia della sfida con la Cremonese è stato intervistato dal blog "Cronache...
L'attaccante in gol contro il Como ha parlato in sala stampa al termine della partita...
L'attaccante rosanero intervistato da Marco Capone per Palermotoday: "I nostri sostenitori non ci hanno mai...

Dal Network

Breda potrebbe attuare un turnover, possibili variazioni nell'undici di base....
Il tecnico delle Fere lavora in silenzio, nel ritiro siciliano, per preparare la delicatissima sfida...
Sono 24 i giocatori a disposizione del tecnico della squadra avversaria....
Calcio Rosanero