Resta in contatto

RosaNero - Il Personaggio

Palermo, incredibile Tuttolomondo: “I soldi c’erano, il club non è fallito per noi”

Il direttore finanziario di Arkus Network che ha di fatto determinato la cancellazione del vecchio club dai quadri federali non ottemperando alle scadenze nei termini, torna alla carica

Salvatore Tuttolomondo, intervistato da Tuttomercatoweb, torna alla carica con il suo ormai leggendario “Mi vede preoccupato?” e lo ripropone a proposito del fallimento del vecchio Palermo che potrebbe vedere anche il suo gruppo coinvolto con responsabilità penali.  “Il fallimento del Palermo  – ha detto Salvatore Tuttolomondo – lo commenteremo nelle sedi più opportune dove stiamo già operando, era una tavola apparecchiata a prescindere da chi fosse subentrato. Dimostreremo nelle sedi più opportune le nostre ragioni, cioè che le colpe del fallimento del Palermo non siano da ascrivere alla nostra gestione. Ho letto le dichiarazioni di Zamparini, ognuno è libero di dire ciò che vuole ma non escludo che andremo a valutare eventuali iniziative. Già una volta abbiamo lasciato correre, ma parla di comportamenti disgraziati. Vedremo se queste dichiarazioni avranno una rilevanza tale da poterle censurare. Noi il Palermo lo abbiamo gestito per quaranta giorni, di cui trenta nelle aule di giustizia federale non per vicende a noi attribuibili”.

Nel corso dell’intervista gli si fa notare dei mancati pagamenti. “Avete gestito il Palermo per quaranta giorni. E non avete pagato gli stipendi ai calciatori e neanche la multa alla Federazione oltre ad una serie di adempimenti non rispettati pur avendo dichiarato di averlo fatto” è la sottolineatura di Tuttomercatoweb.
Le coperture finanziarie c’erano ed erano documentate – ha risposto Tuttolomondo – Disponevamo di tutte le coperture, non siamo preoccupati sotto questo punto di vista. Un mio ritorno nel calcio? Nulla è da escludere. Ma se i presupposti sono questi, visti i danni che abbiamo riportato non soltanto di natura finanziaria ma anche d’immagine dico maledetto quel 24 aprile quando mi sono apprestato ad acquistare il Palermo”.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Cuamumiviriti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

BASTA BASTA BASTA “un si ni po’ chiu’ “

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Non sono per niente preoccupato. Vero?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Ragazzi avete tutti ragione
Però tuttavia vi consiglierei di non usare termini “poco corretti” nei confronti di questi personaggi
Lo dico per voi perché se no poi paradossalmente succede quello che vorrebbero loro ovvero avere una scusa per chiedere soldi
Quindi vi consiglierei se volete commentare e esprimere la vostra rabbia fatelo però sarebbe consigliabile non usare determinati termini
Perché poi chi deve guardare se ne frega di noi e basta e
Io pure vorrei dire tanto però preferisco di non farlo davvero perché se no davvero non so quello che succerederebbe

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Si ma la rube esiste ancora ragazzi… questo è ancora più grave

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Oramai non convince nessuno con questi fogli di carta in mano Hai tutta una città contro questa è la realtà tutto è finito nel peggior modo che doveva finire.Peccato distruggere un bellissima realtà.Ma oramai si comincia di nuovo e il Palermo risorgerà .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Maledetta PEC!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Perché allora hai rotto le scatole e la trattativa con york capital?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Attore da 4 soldi. Totò, arritirati ca ci fai cchiù fiura???

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da RosaNero - Il Personaggio