Resta in contatto

News

Palermo, a Mugnano per riprendere a correre anche in trasferta

L’allenatore rosanero Rosario Pergolizzi sfida il Giugliano sul campo campano con qualche novità di formazione. Nelle intenzioni del tecnico quella di tornare a volare lontano dal “Barbera”

La vittoria in trasferta manca dal 27 ottobre, per questo motivo l’unico obiettivo che si è messo in testa l’allenatore del Palermo Rosario Pergolizzi è ritrovare i tre punti lontano dal “Barbera”. Fra i buoni propositi del tecnico e il suo traguardo, però, c’è il Giugliano che alle 14,30 allo stadio “Vallefuoco” di Mugnano ospiterà Ricciardo e compagni. Una delle difficoltà è proprio legata al campo in cui si disputerà la partita. Come è capitato nelle ultime partite fuori casa il Palermo si ritroverà a giocare su un terreno più piccolo rispetto al “Barbera”. Questo agevolerà chi vuole difendersi a oltranza per sperare nel colpo a sorpresa in contropiede. E in più i rosanero non saranno accompagnati dai tifosi, visto il divieto di acquistare tagliandi imposto ai residenti a Palermo e provincia deciso dalla prefettura di Napoli.

Spesso, però, dipende dal punto di vista di chi analizza le cose capire se tutto è negativo o meno. Se è vero che i tre punti mancano dalla vittoria di Nola, per la verità in mezzo ci sono state anche due partite di fila in casa. E quella rosanero è pur sempre una squadra che ha vinto undici partite su tredici pareggiandone una e perdendone un’altra. Però le difficoltà incontrate lontano dal “Barbera” ci sono. Per questo dare continuità alla vittoria nel derby contro il Messina diventa fondamentale. Anche più della possibilità di centrare il titolo di campione d’inverno con tre giornate d’anticipo, traguardo che sarebbe ottenuto in caso di vittoria dei rosanero e contemporanea sconfitta del Savoia a Palmi.

Pergolizzi vuole che il suo Palermo torni a essere imprevedibile come nelle prime giornate di campionato, quando anche lontano da casa, sia pure con qualche sofferenza di troppo, arrivavano i tre punti. Per tornare al successo l’allenatore inserirà un centrocampista con caratteristiche offensive in più a discapito del tridente. Anche se quello che chiederà a Danilo Ambro, candidato a essere il prescelto per dare vita alla nuova formula del 4-3-1-2 al posto del 4-3-3, sarà di fare l’attaccante aggiunto in fase di possesso palla e l’uomo in più a copertura degli eventuali contropiede degli avversari.

Per il resto della formazione non ci saranno novità, anche se da segnalare il recupero in extremis di Mario Alberto Santana e Raimondo Lucera inseriti nella lista dei convocati nonostante qualche acciacco. Pergolizzi potrà contare nuovamente su Edoardo Lancini che ha scontato il turno di squalifica e comporrà la coppia di difensori centrali con Andrea Accardi. Per il resto della formazione davanti al portiere Pelagotti ci saranno i terzini Doda e Vaccaro; a centrocampo Martin in cabina di regia con le mezzali Kraja e Martinelli; Ambro sulla trequarti alle spalle di Felici e Ricciardo. Il bomber, capocannoniere del girone con otto reti, tornerà in campo dal primo minuto dopo il forfait nel riscaldamento pre derby di sette giorni fa contro il Messina per un attacco influenzale.

Anche oggi, soprattutto per il divieto di trasferta ai tifosi, al Sanlorenzo Mercato dalle 13 nella zona vineria sarà allestito il maxischermo per la visione della partita. L’ingresso è gratuito e consentito fino a esaurimento posti.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News