Resta in contatto

News

Palermo-Roccella 1-0, il Savoia frena ancora. I rosanero tornano a +5

Decide la partita un rigore di Floriano, di gran lunga il migliore in campo per i suoi. I calabresi finiscono in dieci uomini e sparano in curva nord un tiro dagli undici metri per fallo di Martinelli

Floriano trova la prima rete in maglia rosanero all’esordio al “Barbera” e regala tre punti pesantissimi al Palermo che batte il Roccella 1-0. Decisivo il volto nuovo rosanero con giocate, spunti e il gol decisivo su rigore. I calabresi, che sprecano la loro possibilità dagli undici metri, concludono in dieci per l’espulsione di Mbaye. Sono tre punti preziosi per i rosanero che approfittano del pareggio interno del Savoia contro il Marina di Ragusa e tornano a più cinque sui campani.

Pergolizzi scioglie i dubbi della vigilia e schiera la squadra a trazione anteriore con il 3-4-3, Langella sulla fascia destra e Kraja accanto a Martin in cabina di regia. Davanti a Pelagotti il terzetto difensivo è formato da Peretti, Lancini e Crivello; a completare il centrocampo sulla fascia sinistra c’è Martinelli; in attacco Felici, Ricciardo e Floriano.

L’ex attaccante del Bari sembra più in palla rispetto a una settimana fa e il Palermo ne trae vantaggio soprattutto in fase di costruzione di gioco. In due minuti Floriano crea due occasioni, prima per Ricciardo con un passaggio filtrante che lo libera al tiro ma che viene deviato in angolo, poi lui stesso si libera in area e mette un pallone rasoterra sul quale Kraja non riesce a deviare in porta. Dopo una decina di minuti, però, Pergolizzi perde Ricciardo per il riacutizzarsi del risentimento muscolare alla gamba destra che lo aveva messo in dubbio in settimana. Al suo posto entra Sforzini. Il Palermo cerca di costruire manovrando palla a terra, il Roccella prova a pungere in contropiede. Floriano trova i varchi giusti per gli inserimenti dei compagni, ma non si riesce a concludere in porta. Si deve attendere il ventitreesimo per il primo tiro di una certa pericolosità, proprio di Floriano, con la sfera che termina di poco alla destra del portiere Scuffia. E il ventiseiesimo per il primo tiro nello specchio, anche in questo caso di Floriano. I rosanero manovrano, ma a volte fanno un passaggio di troppo e non arrivano alla conclusione come potrebbero. Prima del finale di primo tempo ci provano anche Felici e Langella con Scuffia attento soprattutto sul tiro del primo deviando in calcio d’angolo. Il Roccella si fa vedere in contropiede, ma i rosanero sono quasi sempre attenti. L’unica sbavatura alla mezzora libera Achik Ismail al tiro ben servito da Kamara con un passaggio filtrante in area, ma ci pensa Pelagotti a chiudere lo specchio della porta.

Il secondo tempo riparte dallo 0-0, ma con il passare dei minuti viene meno la serenità e aumentano gli errori in fase di costruzione. Ne potrebbe approfittare il Roccella su un paio di alleggerimenti sbagliati, ma Crivello una volta ci metta una pezza, poi dopo avere commesso un errore che lancia il Roccella viene graziato dall’imprecisione degli attaccanti calabresi. Al ventesimo Floriano parte sulla fascia sinistra, entra in area e va a terra, per l’arbitro è calcio di rigore fra le proteste dei calabresi. Sul dischetto si presenta lo stesso Floriano e sblocca il risultato. Passano sei minuti e Martinelli rischia di macchiare la sua prova più che positiva provocando un calcio di rigore per il Roccella. Sul dischetto si presenta Khoris che spara in curva. Alla mezzora Pergolizzi prova a dare solidità al centrocampo inserendo Ambro per Kraja. Poi fa rifiatare Felici e mette in campo Silipo. Al trentaduesimo il Roccella resta in dieci per l’espulsione di Mbaye per somma di ammonizioni: fatali il giallo per proteste sul rigore e un fallo su Sforzini che lo aveva saltato con un tunnel. Floriano, stanchissimo, chiede il cambio e allo scadere Pergolizzi gli concede gli applausi. Poi a tempo scaduto anche Ficarrotta per Sforzini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News