Resta in contatto

News

Ex rosa, Fiore: «Tornare a Palermo, perché no?»

Le parole del difensore belga sulla sua esperienza nel capoluogo siciliano

Ha giocato appena due partite con la maglia del Palermo, ma Corentin Fiore, oggi svincolato, non esclude la possibilità di ritornare in maglia rosanero.

TRE VITTORIE DI FILA PER I ROSA, COSA HA CONTRIBUITO ALLA RINASCITA DEL PALERMO?

Proprio il giocatore belga è stato intervistato da TuttoC.Com.

Di seguito le sue dichiarazioni:

«Mi sono arrivate un paio di offerte dall’estero ma io vorrei tornare in Italia. Ho l’idea di non aver fatto quello che potevo fare. E poi per vivere il Bel Paese è un posto bellissimo, a livello calcistico è altrettanto incredibile. Soprattutto per noi difensori che impariamo tantissimo nei campionati italiani. Viste le mie origini italiche volevo fare bene in Italia: per questo dico che cerco un bel progetto per ripartire alla grande. Vorrei un po’ di stabilità visto che gli ultimi campionati li ho giocati 6 mesi qua e 6 mesi là. E, ripeto, vorrei farlo in Italia, anche se in Belgio mi sono tolto tante soddisfazioni, compresa la partecipazione all’Europa League con lo Standard Liegi».

In merito all’esperienza all’Imolese, l’ex Palermo Fiore ha così parlato:

«Ero in prestito dal Palermo, abbiamo disputato un grandissimo campionato con un terzo posto inaspettato, battendo un sacco di corazzate. Era stata una bella annata e la ciliegina sulla torta sarebbe stata la firma sul nuovo contratto con il Palermo. Invece i rosanero sono ripartiti dalla Serie D e io sono ripartito da zero».

Il giocatore ha anche parlato  della sua esperienza in rosanero:

«È la squadra che mi ha permesso di disputare un paio di partite in Serie B. Ma arrivare a gennaio è stato un po’ difficile, soprattutto perché era la mia prima volta in un altro paese. Spiace perché abbiamo perso i playoff contro il Frosinone in maniera ingiusta. È un peccato perché avrei potuto ottenere una promozione in Serie A e, magari, il club siciliano si sarebbe ripreso dal punto di vista finanziario. Avevo avuto un po’ paura per questo Palermo visto l’inizio così così e il problema coronavirus che ha investito mezza squadra. Poi ho visto il derby col Catania e mi son detto che sono stati bravi e folli a pareggiarla senza poter effettuare cambi. Se tornerei al Palermo? Perché no, sarebbe un sogno riportarli dove li avevo lasciati. E poi a Palermo vivono solo per il calcio. Diciamo che tornerei anche a Imola: qui il calcio è meno sentito ma la società ti dà grandissima fiducia e mi sono trovato molto bene in città».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News