Resta in contatto

News

Palermo-Turris, Boscaglia sugli indisponibili: «Out Corrado e Peretti»

Le parole del tecnico rosanero alla vigilia della sfida di campionato

Il tecnico del Palermo Roberto Boscaglia, protagonista della consueta conferenza pre-gara alla vigilia della sfida contro la Turris, ha parlato dei recuperi e degli indisponibili e in particolare di Peretti e Palazzi:

«Non saranno convocati. Stiamo facendo ottime cose e non stiamo facendo la mancanza di nessuno, anche se vorrei avere tutti e molti dubbi su chi schierare. Sono prossimi al rientro, ma contro la Turris non ci saranno. Avere alternative e poter cambiare qualcosa in corsa è troppo importante in ogni reparto. In avanti siamo abbastanza tranquilli e completi».

PALERMO, PARLA BOSCAGLIA: “TURRIS SQUADRA PERICOLOSA”

Il Palermo ha svolto l’ultima seduta di allenamento nel campo dell’istituto comprensivo “Giovanni Falcone”:

«Noi giochiamo e lavoriamo a Palermo. Dobbiamo vivere Palermo a 360°. Un messaggio da mandare a tutti. Tutti quelli che lavorano nel circuito rosanero vengono presi da esempio da tanti e dai giovani. Anche a noi ci ha emozionato, ben vengano queste iniziative».

Tra gli indisponibili nel Palermo in vista della Turris, anche Corrado e Somma:

«Per domani non sarà recuperato, ma non ci sarà a scopo precauzionale. Speriamo di averlo per la prossima partita. Valente è aggregato alla squadra e sarà con noi. Somma? Ha iniziato ad allenarsi con noi, penso che dalla prossima possa aggregarsi».

Il tecnico rosanero ha anche parlato del pareggio ottenuto contro la Ternana:

«Era l’inizio di campionato, è un risultato da prendere un po’ così. Non temiamo nessuno. Possiamo vincere e perdere contro tutti. Dobbiamo stare attenti, perché se caliamo di concentrazione facciamo fatica».

In merito avversarie:

«Le partite sono diverse l’una dall’altra. Noi scendiamo in campo con l’obiettivo di fare grandi prestazioni, ma purtroppo, facendo grandi prestazioni, puoi anche non vincere le partite.  Dobbiamo avere la nostra fisionomia e dobbiamo lavorare sui punti deboli dell’avversario. Ma loro non devono condizionare più di tanto».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News