Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Casertana, Guidi: «Palermo, so come metterti in difficoltà»

Il tecnico della squadra che i rosanero affronteranno domenica al “Renzo Barbera”: ‘Avete giocatori di categoria superiore, proveremo a imitare il Foggia’

In vista della sfida contro il Palermo in programma domenica alle 14:30 al “Renzo Barbera”, il tecnico della Casertana Federico Guidi ha così parlato del match in conferenza stampa:

«Non tollero l’ultima espulsione di Konatè, doveva mantenere la lucidità di non andare viso a viso con l’avversario. Un’ingenuità a prescindere dal fatto che l’avversario si è buttato. Rimanendo sempre in inferiorità rischiamo di precluderci risultati importanti».

In merito alla formazione, Guidi ha così dichiarato:

«E’ un po’ in alto mare, sono solito avere dubbi fino all’ultimo. Abbiamo situazioni in via di definizione».

Il tecnico della Casertana Guidi ha poi parlato del Palermo:

«Una squadra costruita per il vertice, un allenatore esperto e calciatori di categoria superiore. Hanno offerto prestazioni altalenanti ma è successo a tutti quanti».

Sulle sfide precedenti della squadra di Roberto Boscaglia:

«Abbiamo guardato tutte le partite recenti del Palermo, andando a cercare quelle che possono essere le lacune. Più che individualmente, la squadra siciliana può essere messa in difficoltà nell’intensità come ha fatto il Foggia».

La Casertana è reduce dal successo contro il Monopoli:

«Vincere aiuta, è normale che la vittoria porti serenità. Allo stesso tempo dobbiamo provare ad essere maturi e cavalcare l’entusiasmo: all’interno di una stessa partita ci sono momenti in cui alterniamo sprazi di grande fluidità ad altri di blackout, come l’ultima col Monopoli nel quale abbiamo preso gol all’ultimo secondo del primo tempo».

Fondamentale, per il tecnico dei campani, è la mentalità della squadra:

«L’aspetto psicologico è il più difficile da allenare, toccherà a me insieme allo staff far percepire il pericolo e far giocare ogni pallone come fosse l’ultimo della carriera di ogni calciatore».

Il tecnico Guidi ha poi parlato degli indisponibili:

«Sono fuori Cavallini e Petruccelli. Fedato è rientrato e Zivkovic è febbricitante».

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News