Resta in contatto

Nati oggi

Arcoleo, al Palermo da calciatore, capitano e allenatore

Ha giocato due finali di Coppa Italia contro Bologna e Juve e da mister ha lottato per la promozione in serie A

Calciatore, capitano ed allenatore. Praticamente il Palermo. E’ tutto questo, ma anche molto di più Ignazio Arcoleo, nato a Mondello il 15 febbraio 1948 e che oggi festeggia 73 anni.

Da calciatore, ha vissuto tre differenti periodi in rosanero, togliendosi grandi soddisfazioni ed arrivando per due volte in finale di Coppa Italia, però perdendole entrambe, prima con il Bologna e poi con la Juventus. Diventa, ad ogni modo, una bandiera del club con 221 presenze complessive, tanto da essere l’11° più presente di sempre.

Da allenatore comincia a Mazara per poi, nell’autunno del ’91, cominciare il ciclo con il Trapani che porterà in 4 anni dall’Interregionale ai playoff per la B. Quindi, ritorna al Palermo, nel ’95-96, dando spettacolo con una squadra di calciatori alle prime esperienze tra i cadetti e per la maggior parte locali. Quella squadra, diventata per tutti Il Palermo dei picciotti si prende il lusso di eliminare 3-0 il Parma di Zola, Buffon e Inzaghi in Coppa Italia e poi lotta per gran parte del torneo per la promozione in A. L’anno dopo, però, il miracolo non riesce ed arriva l’esonero, con i rosa che finiscono in C1. E l’anno dopo viene richiamato a metà campionato, ma non evita la retrocessione in C2, anche se poi la squadra fu ripescata.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Nati oggi