Resta in contatto

News

Palermo, per la panchina è corsa a tre

Corini, D’Angelo e De Rossi: il listone per la sostituzione di Baldini sembra essersi ridotto a questi tre nomi: la decisione del City Football Group è attesa a breve

In panchina, sabato sera a Torino per la seconda sfida di Coppa Italia, ci sarà ancora Stefano Di Benedetto. Ma i contatti per la scelta del nuovo allenatore del Palermo procedono serrati. Stando a quanto filtra da Manchester, la lista dei nomi presi in considerazione dalla nuova proprietà rosanero – con Brian Marwood in testa – adesso è composta da soli tre nomi.

 

Il primo, che resta comunque il favorito, è quello di Eugenio Corini, 52 anni, ex capitano e allenatore del Palermo: Corini la B l’ha vinta col Brescia nel 2019 e ha centrato i playoff diverse volte, l’ultima col Lecce. Per qualcuno il fatto di conoscere l’ambiente rosanero ed essere amatissimo dalla piazza è un vantaggio; per qualcun altro uno svantaggio.

Il secondo è Luca D’Angelo, 51 anni, reduce dalla finale dei playoff di B persa col Monza alla guida del Pisa. In Toscano, il suo è stato un percorso  che i dirigenti rosanero auspicano per il Palermo, sebbene con un finale diverso: vale a dire consolidamento in B e poi assalto alla A. D’Angelo ha lavorato per 4 anni a Pisa, una continuità di lavoro che è anche nell’ottica dei nuovi dirigenti del Palermo.

Il terzo è l’outsider, la scommessa: Daniele De Rossi, 39 anni, al momento nello staff di Mancini in Nazionale. Una scommessa perché l’ex capitano della Roma non ha alcuna esperienza da allenatore “titolare”, ma un grande carisma e una grande carriera internazionale da calciatore. Inoltre – chissà se può essere un fattore – conosce bene ed è in ottimi rapporti con Pep Guardiola, l’allenatore del Manchester City che gode della totale fiducia del gruppo. Nei giorni scorsi è stato avvistato a Manchester, in compagnia di Aleksandar Kolarov, che potrebbe essere il suo vice.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News