Resta in contatto

News

Palermo, Corini sul Bari: “Avversario tosto, ma vogliamo migliorare ancora”

L’allenatore rosanero è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partenza per la prima trasferta della stagione che i suoi giocheranno in Puglia

“L’idea è di alzare il livello della rosa con cinque o sei acquisti, quando saranno ufficiali ne parlerò volentieri. Ma desso è inutile parlare di mercato. Fra due giorni abbiamo una partita difficile contro una squadra importante e dovremmo concentrarci su questo”. Così l’allenatore del Palermo Eugenio Corini ha provato a tenere salda l’attenzione sulla partita di venerdì sera che i suoi giocheranno sul campo del Bari alle 20,45. In questi giorni il club rosanero è stato protagonista sul mercato con gli accordi per gli ingaggi di Francesco Di Mariano, Leo Stulac e Davide Bettella e la cessione di Gregorio Luperini. I nuovi, però, difficilmente saranno disponibili.

“Il Bari ha vinto il girone in cui c’era anche il Palermo nella stagione scorsa – ha detto Corini – e lo ha fatto con grande merito. Ha vinto bene in Coppa Italia a Verona, è una squadra in salute e l’allenatore Michele Mignani ha fatto un ottimo lavoro. La squadra ha grande entusiasmo, ha ritrovato la categoria dalla quale mancava da anni. Siamo consapevoli delle difficoltà che incontreremo, ma stiamo preparando bene la partita per consolidare le nostre certezze e ritrovare l’atteggiamento che abbiamo avuto nella prima partita. L’importante è continuare a crescere”.

Il Palermo che Corini schiererà venerdì sera sarà simile a quello che ha vinto contro il Perugia al debutto. La rosa non ancora completa e le indisponibilità di Marco Sala, Mladen Devetak e Andrea Accardi lo limiteranno nelle scelte. “Nel ruolo di terzino sinistro c’è Crivello – ha detto l’allenatore del Palermo – oppure posso schierare un destro che abbia le stesse attitudini di Sala sulla spinta o uno con caratteristiche più difensive. Valuterò fino all’ultimo. La cosa che mi è piaciuta di più contro il Perugia è stato il coraggio che la squadra ha messo in campo, la voglia di fare e di provare le cose su cui avevamo lavorato in settimana. Questo tipo di risposta da parte della squadra è sempre importante per ogni allenatore”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News