Resta in contatto

Approfondimenti

Palermo, Corini: “A Manchester per costruire il nostro futuro. Qui strutture splendide”

L’allenatore in conferenza stampa nel secondo giorno di lavoro nel centro sportivo del City Football Group. “Porteremo questa esperienza per la nostra casa rosanero”

“Ringrazio il City Group per questa grande e splendida opportunità che ci sta dando. Abbiamo la possibilità di lavorare bene su campi veramente straordinari e stiamo cercando di fare tutto al meglio con grande intensità. Vogliamo portare avanti il nostro percorso e conoscerci meglio”. Lo ha detto l’allenatore del Palermo Eugenio Corini in conferenza stampa all’Etihad Campus, nel secondo giorno di lavoro nel ritiro rosanero di Manchester. La squadra si allenerà fino a sabato nel centro sportivo del Manchester City.

“Sentiamo il City Football Group vicino per la crescita del Palermo – ha detto Corini a proposito dell’ospitalità della proprietà rosanero – il direttore generale Ferran Soriano è venuto al campo, ha visto un pezzo di allenamento, ha a spettato per conoscermi personalmente e questo spiega quanto la proprietà tenga al Palermo. Questa è sicuramente una garanzia per la città e per i tifosi”.

A proposito della struttura nella quale i rosanero si stanno allenando, Corini sottolinea che deve essere da stimolo per la costruzione del centro sportivo rosanero. “A Palermo abbiamo tante risorse dal punto di vista professionale – ha detto Corini – il contesto in cui lavoriamo ogni giorno non è il massimo, ma c’è la volontà da parte di tutti di farlo rendere al meglio. Per me tante delle cose che abbiamo visto qui dal punto di vista strutturale e organizzativo ci serviranno per costruire la nostra casa al meglio. Abbiamo chi ci può insegnare a farlo e abbiamo le professionalità adeguate per farlo. Questa connessione può creare qualcosa di bello”.

Sulle prospettive della squadra rosanero, Corini si mostra fiducioso. “Il presidente Dario Mirri – ha sottolineato l’allenatore – mi ricorda spesso dov’era il Palermo il 30 marzo e le difficoltà che stava vivendo. Dopo due mesi invece la squadra festeggiava la promozione in B. E questo per me è un grande insegnamento: nella vita puoi fare grandi cose quando hai la possibilità di poterle fare. Noi oggi qui ci stiamo costruendo il nostro percorso e abbiamo lo stimolo per gettare le basi per una crescita continua nel breve e nel lungo periodo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti