Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Palermo, Corini: “Per noi è l’anno zero, è un progetto che sta iniziando. Allenare i rosa è gratificante”

Il tecnico è stato intervistato negli studi televisivi del Manchester City, il video con le sue parole è stato pubblicato sull’app ufficiale del club di viale del Fante

“E’ un’esperienza bellissima, il centro sportivo è veramente straordinario, perfetto per una squadra di calcio. Abbiamo approfittato dell’ospitalità del Manchester City e ringraziamo il City Group per questa splendida ospitalità”. Inizia così l’intervista realizzata negli studi televisivi del Manchester City all’allenatore del Palermo Eugenio Corini all’interno dell’Etihad Campus. Il video con le risposte del tecnico è stato pubblicato sulla App ufficiale dei rosanero.

“E’ una stagione molto importante per noi – ha continuato l’allenatore – è gratificante per me essere l’allenatore del Palermo. E’ un anno zero per noi, è un progetto che sta iniziando. L’ambizione è quella di creare una grande identità, una cultura sportiva che possa permettere al nostro club di consolidarsi in una categoria difficile come la Serie B e costruire un futuro sempre migliore con l’obiettivo di far arrivare il Palermo in Serie A”.

Fra le domande a Corini ne è stata fatta una anche su Claudio Gomes che proprio dal Manchester City è arrivato in rosanero. “E’ un ragazzo veramente straordinario – ha testualmente detto l’allenatore – Siamo molto felici di averlo con noi, è un giocatore qualitativo, molto intelligente, fa domande sempre pertinenti, vuole crescere e siamo molto contenti di averlo portato nella nostra squadra”.

C’è stato spazio anche per chiedere che differenza c’è fra la Premier League e la Serie B. “Sono due campionati molto differenti – ha detto Corini – La Premier League è al livello top mondiale, la Serie B può avvicinarsi per livello di intensità e di contrasto. Però oggettivamente il livello di giocatori è diverso, ma per intensità e aggressività sono molto simili. Cosa mi aspetto per la stagione? Diventare una squadra sempre più forte, migliore, di consolidare la nostra identità e di crescere come gruppo per vedere alla fine dell’anno dove saremo arrivati e per potere portare la squadra l’anno prossimo a un livello diverso”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Approfondimenti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.