Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Palermo, è tutta questione di mira: si tira poco e si centra lo specchio ancora meno

I rosanero difettano di precisione. E fra i numeri spunta anche il dato dei contrasti vinti: la squadra di Corini è la peggiore del campionato

Questione di mira. Il Palermo ha una percentuale realizzativa sui tentativi di tiro verso la porta avversaria fra le più basse di tutta la serie B. Solo Sudtirol e Perugia hanno dati peggiori. E pensare che quella rosanero è la seconda squadra per cross effettuati in tutto il campionato, 157, alle spalle del Benevento con 184 e davanti il Cagliari con 156. I rosanero hanno segnato 6 gol in 86 tentativi in generale di cui solo 29 nello specchio. Questa è una statistica, però, che tiene conto solamente dei gol segnati al netto dei calci di rigore e che quindi analizza i 5 gol realizzati dal Palermo su azione.

Brunori e compagni hanno una percentuale di tiri nello specchio del 33,7 sul totale delle conclusioni tentate con buona pace dei raccattapalle chiamati al super lavoro. In media in 7 partite il Palermo è riuscito a tirare complessivamente 12,29 volte a partita, ma solamente 4,29 volte nello specchio con un coefficiente di gol per tiri complessivi dello 0,06 e uno di gol per tiri in porta dello 0,17.

A provarci di più fra i giocatori rosanero è stato Matteo Brunori con 22 tiri complessivi, di cui 10 nello specchio per una precisione del 45,5 per cento, alle sue spalle Francesco Di Mariano con 10 tiri totali, ma solamente 2 nello specchio e una precisione del 20 per cento. Terzo tiratore rosanero Jacopo Segre con 9 conclusioni, ma solo una nello specchio per una precisione dell’11,1 per cento. Più staccati gli altri compagni di squadra.

Fra gli attaccanti la media più alta ce l’ha Salvatore Elia con 7 tiri in 7 partite, ma 4 nello specchio, e una precisione del 57,1 per cento, seguito da Luca Vido, con 2 tiri in 3 partite e 1 solo nello specchio (50 per cento di precisione).

Fra i numeri dei rosanero ce n’è un altro che spicca ed è 47, il dato dei contrasti vinti: è il peggiore del campionato. Il Bari capolista ne ha vinti 82, ma questo certamente non basta per vincere le partite dal momento che l’altra capolista, la Reggina, di contrasti ne ha vinti 53 ed è penultima in questa graduatoria.

(dati tratti da fbref.com)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da Approfondimenti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.