Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’ex preparatore atletico del Palermo Antonio Pintus premiato dalla Figc

L’attuale membro dello staff tecnico del Real Madrid ha ricevuto il riconoscimento “Cronometro d’Oro” quale miglior professionista della Serie A 2020/2021 quando era all’Inter

L’ex preparatore atletico del Palermo Antonio Pintus è stato premiato dalla Figc con il Cronometro d’Oro quale milgior professionista del campionato di Serie A della stagione 2020/2021. La premiazione si è tenuta all’auditorium di Coverciano, nell’ambito del convegno dal titolo ‘Infortuni nel calcio – return to play, return to performance’ ed è stata anche l’occasione per celebrare i migliori preparatori atletici dei nostri tre massimi campionati di due anni fa. Pintus era nello staff tecnico rosanero nella stagione 2012/2013, quella in cui si sono avvicendati sulla panchina rosanero più volte fra di loro Beppe Sannino, Gianpiero Gasperini e Alberto Malesani.

Il Cronometro d’oro è il premio organizzato dal Settore Tecnico e dedicato ai migliori preparatori dei campionati di Serie A, Serie B e Serie C, secondo il giudizio dei colleghi. Le votazioni on-line, organizzate nella scorsa primavera, hanno eletto Antonio Pintus, Fabio Trentin e Alberto Bartali quali migliori preparatori atletici dei tre campionati professionistici maschili e oggi i tre premiati hanno potuto ricevere fisicamente i riconoscimenti davanti alla nutrita platea, composta dai colleghi preparatori giunti al Centro Tecnico Federale per seguire il corso di aggiornamento.

“La prima persona che cito per i ringraziamenti – ha sottolineato Antonio Pintus, dopo aver ricevuto il Cronometro d’oro – è mia moglie, perché i preparatori vivono molto di scientificità, ma anche di anima e di sensazioni. Mia moglie mi dà un equilibrio, sia nei momenti di euforia che di sconforto”. Pintus, eletto miglior preparatore atletico della Serie A 2020/2021, quando era all’Inter – vincendo poi lo Scudetto – è dall’estate 2021 nello staff del Real Madrid, laureatosi campione d’Europa nell’ultima edizione della Champions League.

“Ringrazio lo staff tecnico dell’Inter – ha proseguito Pintus – per la stagione a cui fa riferimento questo Cronometro d’oro, tutti i miei ex collaboratori, il mister e soprattutto ricordo lo staff medico. Per riuscire ad avere risultati eccellenti, bisogna che ci sia un’assoluta integrazione tra gli staff; ci deve essere onestà intellettuale, cosa che ho trovato all’Inter e non a caso sono stati raggiunti certi risultati. E poi grazie alla Federazione: perché, se siamo qua, e perché siamo stati formati da un bellissimo corso”.

Ad essersi aggiudicato il Cronometro d’argento, quale miglior preparatore atletico della Serie B 2020/2021, è stato Fabio Trentin, all’epoca al Venezia e ancora oggi nello staff di Paolo Zanetti, ma all’Empoli: “Sono emozionato – ha esordito Trentin – e orgoglioso per questo premio. Ringrazio in primis la mia famiglia: viviamo di grandi emozioni e avere un equilibrio nella vita è fondamentale. E poi ringrazio quella che è la ‘mia seconda famiglia’, ovvero lo staff guidato da mister Zanetti”.

Il Cronometro di bronzo è infine stato consegnato ad Alberto Bartali, per la sua stagione alla Ternana in Serie C. “Ringrazio i colleghi che mi hanno votato – ha sottolineato Bartali, che ancora oggi è nello staff umbro – e condivido pienamente questo riconoscimento con tutta la Ternana, perché tutti concorrono al raggiungimento degli obiettivi. Sono particolarmente orgoglioso di condividere questo premio con gli altri preparatori che fanno parte del nostro staff”.

Il corso di aggiornamento sul tema degli infortuni – organizzato dal Settore Tecnico in collaborazione con l’AIAC – era stato introdotto dal segretario del Settore Tecnico, Paolo Piani, che ha portato i saluti del presidente Demetrio Albertini, dal direttore della Scuola Allenatori e presidente dell’AIAC, Renzo Ulivieri, e dal vicepresidente dell’AIAC e docente di Metodologia dell’allenamento, Francesco Perondi.

– Comunicato Stampa Figc

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.