Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Palermo C5, pesante ko contro la capolista Mistral Carini

Ancora una sconfitta per i rosanero che si devono arrendere per 5-1 alla squadra che guida il Girone A del campionato di Serie C1 e punta alla vittoria del torneo

Nuova sconfitta per il Palermo Calcio a5 che tra le mura amiche del “Tocha Stadium” viene travolta con un netto 5-1 dal Mistral Carini, squadra in vetta nel girone A del campionato di C1. Partita a senso unico dominata dagli ospiti che, con questa prova di forza, confermano le loro ambizioni di vittoria del torneo.

Pronti via il Carini parte col piede pigiato a martello sull’acceleratore trovando, nei primi sette minuti, due reti entrambe firmate da Giambanco abile a sfruttare gli errori in fase difensiva della squadra guidata da mister Lo Piccolo.
Il Mistral Meeting Club gioca sul velluto e si porta sul 3-0 grazie a una punizione magistrale del capitano Di Dio, conclusione che non lascia scampo all’estremo difensore rosanero Lo Buglio. Sul finire della prima frazione gli ospiti calano il poker: schema da calcio piazzato che libera Fiorentino, il giocatore buca la retroguardia del Palermo C5 e sigla il momentaneo 4-0 per gli ospiti.

Il Palermo Calcio a5 non riesce a reagire e nel secondo tempo il Mistral Carini ne approfitta gestendo in totale controllo il ritmo del gioco senza concedere praticamente nulla ai padroni di casa. A 10′ dal termine della seconda frazione arriva la rete della bandiera del Palermo C5: tiro libero trasformato dal numero 10 Moncada, ma è solo una magra consolazione per i tifosi rosanero presenti sugli spalti del “Tocha Stadium”. A pochi istanti dalla fine del match contropiede letale del Mistral Meeting Club finalizzato dall’ex Palermo Feliciello che fissa il risultato sull’1-5.

Una gara senza storia, letteralmente dominata dalla formazione ospite che resta in vetta alla classifica del girone A di serie C1 con due lunghezze di vantaggio sul Futsal Marsala e ben 9 punti sopra il Cus Palermo, terza forza del torneo.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News