Calcio Rosa Nero
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il Palermo e gli altri club di B considerano insostenibile l’accorpamento con la Lega Pro

L'Assemblea di Lega B ha effettuato una valutazione sul piano strategico presentato dalla Figc

Assemblea della Lega Nazionale Professionisti Serie B nella sede di via Rosellini con tutte le società presenti, Palermo incluso.

In apertura l’Assemblea ha proceduto a una prima valutazione del piano strategico presentato dalla Figc relativo soprattutto al rafforzamento dei criteri economico-finanziari di ammissione, un capitolo delle riforme che ha visto la Lega B molto attiva con diverse proposte accolte e trasposte nel documento. Fra queste quelle sul lavoro sportivo, sul potenziamento dei sistemi di controllo e sulla semplificazione degli adempimenti burocratici. Quindi l’introduzione del tax credit per l’utilizzo di giovani e per lo sviluppo infrastrutturale; per questo ultimo punto si prevede un’implementazione delle prescrizioni per tutto il settore professionistico, come richiesto sempre dalla B. ‘La gestione attenta e virtuosa delle nostre società rende possibile affrontare con serenità le riforme introdotte dal documento – ha detto il presidente Mauro Balata – Noi siamo sostenitori di una politica di stabilizzazione e del principio di equa competizione come dimostrano le proposte avanzate negli scorsi mesi’.

Condivisa dall’Assemblea ‘preoccupazione’ per il clima sorto fra le componenti che ostacola i cambiamenti necessari alla crescita del sistema calcio Italia. In particolare, da diversi rappresentanti dei club, viene sottolineata la necessità che le principali leghe professionistiche non siano escluse dal processo di riforma. Contestata la mancata previsione, nel documento federale, della simmetria fra promozione e retrocessione fortemente richiesta dalla B: l’attuale format, infatti, crea una distorsione e un turn over del 35% di club che rende impossibile qualsiasi pianificazione politica, sportiva ed economica. L’Assemblea ha confermato il netto contrasto verso l’approdo delle seconde squadre in B, la reintroduzione delle multiproprietà, che inciderebbero sulla regolarità del torneo, e sull’accorpamento LNPB con Lega Pro, proposta considerata insostenibile per l’alto numero e la differenza di esigenze dei club, che porterebbe a conseguenze di squilibrio, caos, ingovernabilità e a un danno economico per le attuali società di B.

Esports – Presentato (e approvato all’unanimità) il torneo 2023/24 di Esports delle 20 squadre della Serie BKT, che sarà organizzato da King Esport.

Odv – L’Organismo di vigilanza della Lega B ha comunicato che nel 2023 non è stata rilevata alcuna violazione sulla gestione organizzativa e ha informato circa la conclusione dell’aggiornamento del modello di organizzazione della LNPB, uniformato interamente alla cornice normativa succedutasi negli ultimi anni a livello nazionale ed europeo. Anche questa delibera è stata approvata all’unanimità.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A cinque giornate dalla fine, la classifica non può essere considerata definitiva, ma sembra ben...
L'ex attaccante rosanero ha commentato il percorso della holding che ha rilevato il club di...
Il procuratore: "Fa sorridere però che due settimane fa il pareggio era un disastro e...

Dal Network

Mister Viali al termine della gara: "La squadra può essere più qualitativa, è vero, ma...
L'attaccante conquista e trasforma il calcio di rigore che vale il pareggio, un'altra prova solo...

Dopo una pazza, pazza partita, il Pisa batte il Palermo per 4-3. Grandissimo protagonista Matteo Tramoni, che al suo ritorno...

Altre notizie

Calcio Rosanero