Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Notti magiche: c’è Italia-Portogallo, le ultimissime…

Stasera (ore 20,45) davanti ai 73.000 di San Siro la sfida che potrebbe avvicinare gli azzurri di Mancini alla Final Four di Nations League: in attacco tocca a Immobile ma il cruccio del Ct è la difesa che ha perso Romagnoli

Notti magiche inseguendo un gol, ma mica è detto che debba venire dall’attacco. Chi pensa che il dubbio di Mancini  per la sfida al Portogallo di stasera riguardi il tridente d’attacco, beh, potrebbe ricredersi. In realtà il Ct è in ambasce soprattutto per l’assenza di Romagnoli che amplia la già importante emergenza difensiva.

In attacco intanto pare favorito Immobile su Berardi per sostituire Bernardeschi, il ‘tridente rotante’ per una partita potrebbe dunque essere accantonato per dare spazio ad uno schieramento più classico e – Mancini spera – efficace. D’altro canto il Portogallo è avversario diverso rispetto alla Polonia. In difesa senza Romagnoli è stato chiamato Acerbi, arrivato già ieri sera in ritiro mentre oggi sbarcheranno Kean e Gianluca Mancini dall’Under 21 in vista dell’amichevole di martedì in Belgio contro gli Usa.

Contro il Portogallo saranno utilizzati Chiellini, Florenzi, Jorginho e Insigne che invece poi salteranno il match di Genk. Come noto stasera – davanti ai 73.000 spettatori di un San Siro sold out – l’Italia si gioca la qualificazione alla Final Four di Nations League, in caso di vittoria potrà ancora sperare, tutto dipenderà poi dal risultato nel match di martedì tra Portogallo e Polonia. L’Italia si qualifica se vince 1-0 e martedì il Portogallo perde, se vince2-0 o con almeno due gol di scarto e il Portogallo non batte la Polonia.

COSI’ IN CAMPO (San Siro, ore 20,45 diretta tv su Rai 1)
Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. A disp. Sirigu, Cragno, De Sciglio, Emerson, Rugani, Acerbi, Pellegrini, Berardi, Gagliardini, Grifo, Politano, Lasagna. All. Mancini
Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Cancelo, Fontre, Dias, Mario Rui; Neves, Carvalho, Pizzi; Bernardo Silva, Andre Silva, Bruma. A disp. Beto, Claudio Ramos, Neto, Guerreiro, Bruno Fernandes, Cedric, Danilo, Joao Mario, Guedes, Sanches, Eder, Rafa Silva. All. Santos
Arbitro: Makkelie (Olanda)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.