Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Palermo, il vero patron operativo rosanero sarà Foschi?

Si ritroverà senza Zamparini e con interlocutori nuovi, ma oltre alla responsabilità dei risultati sportivi della società sarà il frontman del club. Almeno fino a quando non si chiariranno gli incarichi societari

Rino Foschi è rimasto in silenzio per tutta la durata della conferenza stampa. Solamente alla fine è intervenuto per dire che lui si sente responsabile di tutto. Ma non sarà solamente una sensazione, quella del responsabile dell’area tecnica rosanero. A Rino Foschi, soprattutto in questa fase di transazione che in questo momento sembra lunghissima, toccherà il compito di proseguire la sua attività con la squadra e in più quella di rappresentare il club in ambito federale.

Non che il ruolo gli apparirà nuovo, visto che lo ha sempre fatto, sia nel Palermo che soprattutto nel Cesena. La differenza rispetto a prima sarà che non potrà più fare affidamento sul suo storico datore di lavoro, ma adesso sarà il punto di riferimento per tutti. L’uomo in città della proprietà straniera, il Galliani del Palermo, “il responsabile a trecentosessanta gradi”, come lui stesso ha detto in conferenza stampa.

“Sono responsabile a trecentosessanta gradi – ha detto – il confronto con la nuova propreità sarà come quello che avevo prima con Zamparini. Maurizio resta consulente per amicizia, grautitamente. Si vedranno in altri luoghi con la proprietà e parleranno, non lo faranno per forza a Palermo. Adesso tutto il peso della gestione ricadrà su di me (testualmente dice “il discorso viene su di me” con il suo accento inconfondibile romagnolo, ndr). Sto bene a loro, come da questa estate a oggi per me non è cambiato nulla, lavorerò ugualmente per il bene del Palermo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti