Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

La miglior difesa a fine girone d’andata, spesso significa Serie A. Anche se il Palermo…

L’anno scorso i rosanero hanno fatto registrare un dato in controtendenza: la squadra di Tedino aveva la difesa meno battuto a metà campionato, con 17 gol subiti come il Parma, ma ha mancato la promozione

13 volte negli ultimi 15 anni, la squadra che è stata la meno battuta del girone d’andata poi ha festaggiato la Serie A, un traguardo raggiunto spesso direttamente, altre volte tramite i play-off. Dati generali incoraggianti per la formazione di Stellone che finora ha subito appena 13 gol, in media uno ogni 124 minuti, risultando la miglior retroguardia del torneo.

Il Parma la passata stagione ha chiuso il girone d’andata con 17 reti subite, come i rosanero. Ma al contrario del Palermo, ha conquistato la A, per altro senza passare dai play-off. Tra il 2012 e il 2015 avere la migliore difesa a metà campionato è stato certezza di successo: così è stato per Torino, Sassuolo, Empoli e Carpi. Allo stesso modo hanno centrato il traguardo il Cesena nel 2010, il Bologna nel 2008 e in tandem Juventus e Napoli nel 2007.

Alcune squadre, invece, hanno fatto fruttare la propria solidità difensiva durante i play-off. Il Benevento, nel 2017, ha incassato pochissimi gol nel girone d’andata. Poi si è classificato quarto, ma ha vinto gli spareggi, incassando appena 2 reti in 5 partite, nessuna delle quali nella doppia finale vinta col Carpi. Cammino analogo quello del Livorno nel 2010 e del Torino nel 2006 (per altro con Stellone centravanti).

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti