Resta in contatto

Amarcord

Palermo, per vincere ad Avellino chiedi ad Accardi

Il capitano dei rosanero era nella rosa che vinse l’ultimo confronto in Campania. Una sfida che lo vedrà nuovamente protagonista a distanza di tre anni

C’era Andrea Accardi nell’ultima sfida fra il Palermo e l’Avellino disputata al Partenio oltre tre anni fa. Una gara vinta dai rosanero il 25 novembre 2017 per tre a uno.

Andrea Accardi era in panchina in quell’occasione, al contrario di domani, che, presumibilmente sarà tra gli undici titolari di mister Roberto Boscaglia.

Era un Palermo differente rispetto a quello attuale. I rosanero in quella stagione raggiunsero la finale play-off per tentare il ritorno in serie A. Oggi, invece, i palermitani sono alla ricerca del riscatto che possa dare il lancio ad un campionato di serie C fin qui incolore.

Il tabellino della sfida del 25 novembre 2017

Avellino-Palermo 1-3: 81′ Asencio-36′ aut. Molina, 48′ Gnahoré, 77′ Nestorovski

AVELLINO (3-5-2): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Marchizza (56′ Laverone); Molina, Paghera (52′ Bidaoui), Moretti, D’Angelo, Falasco; Castaldo, Ardemagni (63′ Asencio). A disp.: Radu, Iuliano, Kresic, Camarà, Gliha, Evangelista, Suagher. All. Novellino.

PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahoré, Jajalo, Chochev (46′ Szyminski), Aleesami; Coronado (79′ Murawski); Nestorovski. A disp.: Maniero, Pomini, Accardi, Petermann, Santoro, Fiordilino, Trajkovski, Embalo, La Gumina. All. Tedino.

ARBITRO: Nasca di Bari (Margani-Capaldo).
IV UFFICIALE: Vigile di Cosenza.

MARCATORI: 81′ Asencio-36′ aut. Molina, 48′ Gnahoré, 77′ Nestorovski

NOTE: Espulsi: al 42′ Cionek (P). Ammoniti: Paghera, Migliorini (A)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Amarcord