Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Palermo, anche Castagnini ‘sbotta’ per il rigore all’Avellino

Il direttore non si trattiene ed attraverso le stories dei social si chiede se quello concesso agli irpini sia un rigore

Un rigore inventato. Non si può definire in modo diverso la massima punizione concessa all’Avellino e che ha consentito agli irpini di pareggiare la sfida con il Palermo.

Il fallo evidentemente è inesistente e Plescia si è letteralmente tuffato. Tanto che anche il direttore rosanero Castagnini non ha resistito ed ha pubblicato sui social una stories nella quale ha riproposto l’azione del fallo da rigore, al rallentatore, chiedendosi se realmente quello che ha scaturito il rigore per l’Avellino possa definirsi  fallo.

Resta, quindi, grande la rabbia in casa Palermo per un’occasione sciupata e per aver interrotto la serie di vittorie, utilissima per recuperare il ritardo dal Bari capoclassifica…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rosanero

Il portiere romagnolo diventato subito idolo

Alberto Fontana

II portiere che parava i rigori studiando alla Playstation

Marco Amelia

Il primo portiere del Palermo in A 32 anni dopo l’ultima volta

Matteo Guardalben

Altro da News

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.